Nuovi disservizi in corso per Very Mobile, il second brand di WINDTRE



E’ il secondo disservizio nel giro di pochi mesi che colpisce il second brand di WINDTRE, ovvero l’operatore mobile virtuale Very Mobile, lanciato lo scorso febbraio (sulla scia di quanto già fatto da TIM con Kena e Vodafone con ho. Mobile), per tentare di contrastare la crescita di iliad.

Da alcuni giorni, come segnalato ieri sera dai colleghi di MVNO News, i sistemi dell’operatore stanno avendo diversi problemi, tra cui l’impossibilità di effettuare il video riconoscimento in fase di attivazione SIM ma, soprattutto, l’addebito per ricariche che non vengono erogate al cliente.

Tentando di effettuare una ricarica tramite l’applicazione ufficiale di Very Mobile, al termine dell’operazione i clienti si ritrovano questo messaggio di errore: “C’è stato un problema nei nostri sistemi, ma niente paura! Non ti abbiamo addebitato nulla, attendi un momento e poi riprova a fare la ricarica”.

Un messaggio che dovrebbe rassicurare, ma la realtà dei fatti è che c’è l’addebito dell’importo ricaricato ma non viene erogata alcuna ricarica sull’utenza. Una situazione che sta facendo “Very arrabbiare” diversi clienti che, senza una ricarica, si ritrovano la propria promozione bloccata, con l’impossibilità di poter effettuare chiamate o traffico dati.

A differenza di iliad, che in caso di credito insufficiente a rinnovare l’offerta, non procede ugualmente al rinnovo erodendo il credito disponibile sulla SIM in quel momento (permettendo di effettuare chiamate a consumo), Very Mobile procede ad addebitare il costo dell’offerta, anche su un credito inferiore a quello utile per il rinnovo (andando quindi in negativo fino alla prima ricarica utile).

Per fare un esempio concreto: se hai 5 euro di credito residuo e l’offerta ne costa 6,99, nel giorno del rinnovo, verranno trattenuti i 5 euro e il restante verrà addebitato a ricarica effettuata.

In questo modo, il cliente si ritrova con credito pari a zero, una offerta non attiva (nonostante l’addebito parziale) e impossibilitato a chiamare, inviare SMS o utilizzare il traffico dati finché non viene effettuata una ricarica.

Con il disservizio in corso, chi non ha credito sufficiente per il rinnovo della propria offerta si ritrova dunque anche isolato, non potendo chiamare con la tariffa a consumo.

Sulla propria pagina Facebook l’operatore sta rispondendo ai clienti, che lamentano questa problematica, che stanno lavorando ad una risoluzione, ma sono già diversi giorni che la situazione è così e non è stata comunicata una data di fine disservizio.


Segui Universo Free anche su Google News, clicca sulla stellina da app e mobile o alla voce “Segui“. Non perderti le ultime notizie con le notifiche in tempo reale, unisciti al nostro canale Telegram e seguici nella grande community Facebook e Twitter. Universo Free è anche una comoda Web App gratuita che puoi portare sempre con te, scaricala subito sul tuo smartphone.

Una risposta

  1. Michele ha detto:

    La mela non cade lontano dall’albero e i difetti dei genitori spesso li ritrovi nei figli.E nemmeno si può dire che sono difetti di gioventù perchè queste compagnie nascono dal seno marcio di operatori che mai si sono distinti per onestà e correttezza.Adesso anche per incapacità.Immagino che come “mamma” windtre anche loro si saranno dotati di una pagina su fb e,proprio come la mamma,saranno dovuti ricorrere alla censura ed alla cancellazione dei commenti very lasciando solo quelli falsy visto che verranno comprensibilmente travolti dalle lamentele delle anime belle che ancora credono alla redenzione dei ladri impuniti&recidivi.Il grande Eduardo diceva,a proposito di rispetto tra le persone(e si può facilmente applicare anche ai rapporti di fiducia tra fornitori e clienti):chi to ffà na vota to ffà cient vot.

Commenta...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: