Asta 5G in Francia: ecco come è andata la seconda giornata di rilanci a Free Mobile (Gruppo Iliad), Orange, Bouygues Telecom e SFR



Seconda giornata di rilanci per l’asta 5G che in Francia sta coinvolgendo i quattro operatori di rete mobile: Free Mobile (Gruppo Iliad), Orange, Bouygues Telecom e SFR.

Operatori mobili francesi

L’ARCEP (Autorité de Régulation des Communications Electroniques et des Postes) ha comunicato i dati ufficiali relativi alle 8 tornate di rilanci (il numero massimo consentito) effettuate oggi.

Il prezzo unitario di un blocco da 10 MHz è salito dai 90 milioni di euro di ieri ai 111 milioni di euro di oggi (mercoledi 30 settembre). Nell’ultima tornata di rilanci sono stati chiesti un totale di 13 blocchi (su un massimo di 11 disponibili), divisi come da tabella che segue.

Asta 5G Francia 30 settembre 2020

Sostanzialmente la situazione è rimasta invariata rispetto a ieri: Orange ha chiesto ben 5 blocchi in banda 3.4-3.8 GHz, Bouygues Telecom e SFR 3 mentre Free Mobile 2.

L’asta riprenderà domani mattina con la tornata numero 12 che partirà da una base d’asta di 114 milioni di euro per singolo blocco da 10 MHz. Ad ogni turno, il prezzo di ogni blocco aumenterà di 3 milioni di euro.

Ricordiamo che ogni operatore ha già ottenuto un blocco di 50 MHz in banda 3.4-3.8 GHz, a cui andranno a sommarsi quelli che riusciranno ad acquisire alla fine di quest’asta.

Come promesso, continueremo ad informarvi su tutte le singole giornate di rilanci e troverete un articolo aggiornato tutti i pomeriggi.


Segui Universo Free anche su Google News, clicca sulla stellina da app e mobile o alla voce “Segui“. Non perderti le ultime notizie con le notifiche in tempo reale, unisciti al nostro canale Telegram e seguici nella grande community Facebook e Twitter. Universo Free è anche una comoda Web App gratuita che puoi portare sempre con te, scaricala subito sul tuo smartphone.

Commenta...