Fobia 5G: incendio doloso ad un impianto Free Mobile (Iliad) e Orange nell’Alta Vienne



Centinaia di clienti isolati: è questo il risultato  di un incendio doloso avvenuto nella notte tra il 5 e il 6 ottobre e rivendicato da attivisti che da sempre si oppongono al 5G.

A farne le spese, un pilone Free Mobile (Gruppo Iliad) e una centralina telefonica di Orange che serve tre comuni francesi (Rancon, Roussac e Balledent) nell’Alta Vienne.

Impianto Free Mobile - Orange

Stando a quanto ricostruito dai media locali, l’incendio ha danneggiato il pilone di Free Mobile e una centralina Orange che serviva circa 360 clienti e una casa editrice locale. Tutti rimasti isolati fino a ieri sera, quando i lavori di ripristino da parte dei tecnici dei due operatori telefonici sono terminati.

Per Free Mobile è il secondo atto doloso nel giro di un solo mese, il precedente ha riguardato un impianto 3G/4G nel comune di Pierrelatte (nel Sud della Francia) nella notte tra l’8 e il 9 settembre.

Qui non è stato appiccato nessun incendio, ma sono stati tranciati tutti i cablaggi in fibra che portavano la banda larga alle antenne, rendendole inutilizzabili. I clienti per fortuna hanno subito un danno minimo, con la copertura garantita da altri impianti della zona, fino alla completa riparazione dei danni.

La Francia, secondo una stima della GSM Association, nei primi mesi del 2020 è stato il terzo paese europeo per numero di atti dolosi verso impianti di rete mobile, causati principalmente da gruppi di attivisti che chiedono lo stop al 5G, ma anche molti complottisti che credono che il Covid-19 si diffonda tramite questa nuova tecnologia.

Come disse Socrate oltre 2000 anni fa, esiste un solo bene, la conoscenza e un solo male, l’ignoranza. Ancora molto attuale a quanto pare.


Segui Universo Free anche su Google News, clicca sulla stellina da app e mobile o alla voce “Segui“. Non perderti le ultime notizie con le notifiche in tempo reale, unisciti al nostro canale Telegram e seguici nella grande community Facebook e Twitter. Universo Free è anche una comoda Web App gratuita che puoi portare sempre con te, scaricala subito sul tuo smartphone.

5 Risposte

  1. Marco ha detto:

    Bastardi poi dicono ke noi Calabtesi siamo persone di questo tipo, non è vero i veri vandali sono loro, pezzi di merda!!

  2. Gino ha detto:

    Il colmo è che tutti questi deficienti prendono le informazioni da internet, e poi se hanno internet lento per fare le loro “ricerche” hanno anche il coraggio di lamentarsi… Io li farei ritornare ai taccuini e penna, così magari la smettono con le loro idee “strampalate” per non dire di peggio…

  3. Federico da Venezia ha detto:

    Non è chiara una cosa: perché i vandalismi sembrano essere solo contro gli impianti di Iliad? È un bersaglio particolare -il che sarebbe ancora più grave- oppure anche altri operatori ne sono vittime ma non ne viene data informazione?

Commenta...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: