Rete iliad: obiettivo 5.000 impianti attivi superato (con oltre 2 mesi di anticipo)



Con oltre due mesi di anticipo, iliad Italia ha appena raggiunto quello che era l’obiettivo di copertura pianificato per fine 2020: ovvero oltre 5.000 impianti attivi in tutta Italia(5.007 al 24 ottobre).

La rete proprietaria di iliad ha infatti appena superato quota 5.000 impianti 4G attivi (qui la mappa aggiornata) e a questo punto potrebbe anche superare le stime pre-Covid, quando il CEO del Gruppo – Thomas Reynaud – si augurava di raggiungere i 6.000 impianti attivi per fine 2020.

Questa la dichiarazione di inizio febbraio al quotidiano francese Les Echos (qui l’articolo integrale):

Stiamo lavorando per trasformare questo successo commerciale in successo economico e costruendo la nostra rete con un obiettivo di 6.000 siti radio entro la fine dell’anno

Poi, come noto, la pandemia ha avuto la meglio, con il lockdown in tutto il paese e l’inevitabile rallentamento dei lavori e una nuova stima al ribasso (da 6.000 a 5.000).

Ora, nella speranza che l’aggravarsi della situazione sanitaria non porti a nuove drastiche misure restrittive a livello nazionale, per fine anno questo nuovo “traguardo” potrebbe essere tranquillamente alla portata.

Impianti iliad 4G 24 ottobre 2020

Di questi 5.007 impianti, quasi il 90% (4.449) operano anche in banda 2100 MHz, nelle disponibilità di iliad da gennaio 2020. Ricordiamo che le bande utilizzate dal quarto operatore mobile italiano, per quanto riguarda il 4G, sono la 3 (1800 MHz), la 7 (2600 MHz) e la 1 (2100 MHz).

Le attivazioni della rete proprietaria iliad sono partite a fine marzo 2019 e in appena un anno e sette mesi, si è già arrivati a 5.000 impianti attivi. Se per fine 2020 si supererà quota 6.000, significa che in meno di due anni iliad Italia potrà contare su quasi un terzo degli impianti 4G al momento in dote ai concorrenti (TIM, Vodafone e WINDTRE contano oltre 19.000 impianti 4G a testa).

Il prossimo 17 novembre verrà pubblicata la trimestrale del Gruppo Iliad e lì scopriremo i dati ufficiali sulla copertura e se il numero di clienti è continuato a crescere. E più crescono i clienti, più risorse saranno disponibili per investire e accelerare nella copertura di rete, oltre che nel prossimo lancio su rete fissa (previsto per inizio 2021).


Segui Universo Free anche su Google News, clicca sulla stellina da app e mobile o alla voce “Segui“. Non perderti le ultime notizie con le notifiche in tempo reale, unisciti al nostro canale Telegram e seguici nella grande community Facebook e Twitter. Universo Free è anche una comoda Web App gratuita che puoi portare sempre con te, scaricala subito sul tuo smartphone.

7 Risposte

  1. Marco ha detto:

    Cosa ne pensate della concorrenza ho a 5,99 con 70 gb? Se si finiscono i gb, si può attivare l’offerta in anticipo.. questa funzione manca a iliad…
    Anche un premio di portare clienti in iliad manca…

  2. marco ha detto:

    Si, ok, va tutto bene, ma intanto la mia Iliad dorme tranquillamente nel cassetto in attesa di tempi migliori che davvero non posso prevedere quando arriveranno, ma spero presto, compresa la vitale B20 a 800 Mhz. Purtroppo il segnale è ancora assolutamente fatiscente e presenta più buchi di una ragnatela. Per tutto il resto, ovviamente, assolutamente … Vodafone!!

    • Mauri ha detto:

      Non serve la B20
      Non arrivera’
      Attendiamo la b28 sui 700 mhz 5G invece…

      • Fabrizio ha detto:

        Nn sono d’accordo. Dove lavoro, mi sposto dal mio ufficio di pochi metri e, una volta perso il segnale (non me ne accorgo neanche) non si riaggancia più. Resto isolato per ore finchè non me ne accorgo e devo sganciare e riagganciare la sim alla rete. Sin passato a Vodafone x disperazione. Iliad mi ha suggerito alcune operazioni per mantenere la sim agganciata alla rete, ma nn ha mai funzionato. Addirittura suggeriscono di passare al 3g x maggior stabilità di segnale… Ma se tra poco il 3g verrà eliminato… Vabbè…

    • Mauri ha detto:

      Ma quali buchi di copertura se alla fine si appoggia al momento su Wind3…

      • Gino ha detto:

        In alcuni punti manca il segnale, sia telefonico che dati, io sono stato 1 mese fa vicino a Romagnese (PV) e con Iliad non avevo ne segnale telefonico ne dati, e questo anche l’anno scorso e due anni fa, è vero che stanno attivando molte antenne e velocemente, però dovrebbero iniziare ad attivare antenne nelle aree bianche (dove anche gli altri operatori hanno problemi) così tutti quei piccoli paesi passerebbero ad Iliad.

  3. Carlo Alberto ha detto:

    Ottimo, bravi💪💪💪.
    Adesso attivate la quarta banda in tutte le antenne

Commenta...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: