Iliad è ufficialmente il sesto gruppo tlc più grande d’Europa



L’espansione del Gruppo Iliad nel settore delle telecomunicazioni prosegue e oggi ha compiuto un ulteriore passo in avanti: con il via libera dell’Antitrust UE all’acquisizione di Play in Polonia, nasce ufficialmente il sesto gruppo tlc più grande d’Europa.

Play Polonia Key Figures

Play è il principale operatore di rete mobile in Polonia e porta in dote oltre 15 milioni di abbonati (29% di quota di mercato), che vanno a sommarsi a quelli di Free/Free Mobile in Francia, per un totale di 34,7 milioni di abbonati.

Gruppo Iliad sesto in UETanto basta a rendere Iliad il sesto gruppo tlc in Europa, alle spalle di colossi come Vodafone, Deutsche Telecom, Telefonica, Orange e 3 Group Europe. Ma del Gruppo Iliad fa parte anche la filiale italiana, con i suoi oltre 6 milioni di clienti, portando il totale a 41 milioni (43 milioni se si contano anche i clienti di Eir Telecom in Irlanda, operatore controllato da Xavier Niel insieme al Gruppo Iliad).

Un numero totale di abbonati che si avvicina sempre di più ai 45,4 milioni di 3 Group Europe (CK Hutchison Holdings), che però è presente in un numero maggiore di paesi (Austria, Danimarca, Irlanda, Svezia, UK e naturalmente Italia, con WINDTRE).

Play è una realtà molto affine a Free in Francia così come ad iliad in Italia, in tutti e tre i casi infatti parliamo di operatori che hanno visto una forte crescita nei paesi in cui operano (in particolare nei primi anni dal lancio dei propri servizi).

Play ha debuttato in Polonia nel 2007, in soli tre anni aveva già conquistato 5 milioni di clienti (e l’11% di quota di mercato), diventati 12 milioni nel 2014 (21% di quota di mercato). A dieci anni dal lancio (nel 2017) il sorpasso sul principale operatore di rete mobile del paese – Orange – e la conquista della prima posizione (mantenuta ancora oggi).

Crescita Play in Polonia

Crescita Play in Polonia

Una storia senza dubbio di successo, con un nuovo obiettivo su cui punteranno gli investimenti del gruppo: la convergenza fisso-mobile, con chiare ambizioni di crescere come disgregatore nel mercato del fisso, dove Orange e Polkomtel hanno oltre il 30% di quota di mercato a testa (Play ha lanciato i primi servizi broadband nel secondo trimestre 2020).

Un po’ quello che succederà anche in Italia, dove ad inizio 2021 è previsto il lancio di iliad nel fisso, mercato che ha sicuramente grandi potenzialità, vista la minore concorrenza rispetto al segmento mobile, con l’ex monopolista (TIM) che a giugno deteneva il 42,2% di quota di mercato negli accessi broadband (dati AGCOM), Vodafone il 16,6%, Fastweb il 15,1% e WINDTRE il 14%. Le altre realtà, sono tutte sotto il 4% di quota di mercato.


Segui Universo Free anche su Google News, clicca sulla stellina da app e mobile o alla voce “Segui“. Non perderti le ultime notizie con le notifiche in tempo reale, unisciti al nostro canale Telegram e seguici nella grande community Facebook e Twitter. Universo Free è anche una comoda Web App gratuita che puoi portare sempre con te, scaricala subito sul tuo smartphone.

Una risposta

  1. LEO ha detto:

    Sarebbe fantastico se ILIAD decidesse di acquistare 1&1 deutschland e di sbarcare nel mercato tedesco. Qui i prezzi sono davvero assurdi e ILIAD sarebbe come un terremoto qui.

Commenta...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: