La concorrenza di iliad e MVNO porta WINDTRE sotto i 20 milioni di clienti (-2,3 milioni su base annua)



CK Hutchison ha pubblicato oggi i risultati finanziari del gruppo relativi ai primi nove mesi dell’anno e aggiornati al 30 settembre 2020.

Stando al report, la controllata italiana WINDTRE ha visto scendere ancora ricavi e clienti, giustificando il tutto con la forte concorrenza data da iliad e operatori mobili virtuali (MVNO) anche nel corso del 2020.

WINDTRE risultati 30 settembre 2020

WINDTRE – Dati primi nove mesi 2020

In continuo calo i clienti su rete mobile: su base annua è stato registrato un calo dell’11% sul totale, passando da 22.239.000 clienti di fine settembre 2019 a 19.897.000. Sono dunque andati persi ben 2,3 milioni di clienti.

Trimestrale WINDTRE al 30 settembre 2020

WINDTRE – Dati III trimestre 2020

Un calo invece del 2% se si confrontano i dati appena comunicati con quelli dello scorso 30 giugno, quando eranoo 20.326.000 i clienti attivi (sono considerati tali i clienti che hanno generato ricavi nei tre mesi precedenti).

I ricavi nei primi nove mesi dell’anno si sono attestati a 3,51 miliardi di euro, contro i 3,56 dello stesso periodo di un anno fa (-4%).

Migliora invece l’ARPU (ovvero i ricavi medi per unità), in crescita del 2% a 11,01 euro (era 10,75 euro nello stesso periodo di un anno fa e 11 euro nel trimestre precedente).

In crescita anche il margine medio netto per utente attivo (Net AMPU), che sale del 5% a 9,33 euro (era 8,87 euro nello stesso periodo di un anno fa). A differenza dell’ARPU, in questo caso non vengono tenuti in considerazione i ricavi da contributi per smartphone o device abbinati al proprio piano tariffario.

Nessun dato è stato fornito ad oggi su Very Mobile, il second brand di WINDTRE lanciato lo scorso febbraio. E’ molto probabile, come accade già con Kena per TIM e ho. per Vodafone, che il numero di clienti di questo virtuale finirà nel totale di quelli WINDTRE (se verranno comunicati maggiori dettagli non mancheremo di integrarli).

Dati Three UK al 30 settembre 2020

Three UK- Dati III trimestre 2020

Va un po’ meglio invece nel Regno Unito, dove Three UK torna a crescere su base trimestrale, portandosi a 9.909.000 clienti attivi (+4% rispetto al secondo trimestre 2020), mentre il dato su base annuale è negativo (-4%).


Segui Universo Free anche su Google News, clicca sulla stellina da app e mobile o alla voce “Segui“. Non perderti le ultime notizie con le notifiche in tempo reale, unisciti al nostro canale Telegram e seguici nella grande community Facebook e Twitter. Universo Free è anche una comoda Web App gratuita che puoi portare sempre con te, scaricala subito sul tuo smartphone.

4 Risposte

  1. Monia ha detto:

    Da quando ho windtre come fibra è un continuo problema.

  2. the:One ha detto:

    Al momento della fusione (fine 2016) i due brand combinati contavano 31 milioni di clienti totali… Poi il declino… Lo sbaglio più grande è stato fare il merge di Wind su Tre a discapito di quest’ultima (IVR, sito, governance, strategia, ecc) e la FLOP QUALITY NETWORK non in grado di competere con la qualità di Vodafone e la convenienza di Iliad…sono stati praticamente smembrati dal mercato.

  3. Luca ha detto:

    Ormai è appurato che WINDTRE è l’operatore che più ha perso dall’arrivo di iliad, ma non solo per la forte concorrenza, ma probabilmente per l’incapacità del suo management. Tra rimodulazioni che potevano evitare e il lancio tardivo di un virtuale low cost (scopiazzando TIM e Vodafone), tutto il vantaggio della fusione Wind e 3 per quanto riguarda il numero di clienti l’hanno perso.

  4. Alessandro D'Arpini ha detto:

    Non è un caso che i russi di VimpelCom abbiano abbandonato Wind. Mica scemi, i russi, eh!
    Sapevano quel che sarebbe successo.

Commenta...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: