iliad Italia cresce ancora: 6.840.000 utenti al 30 settembre 2020



Nuovo trimestre in forte crescita per iliad Italia, che con le sue offerte trasparenti e senza costi nascosti ha conquistato 6.840.000 utenti, +580.000 in un solo trimestre (tra luglio e settembre 2020) e un fatturato trimestrale di 171 milioni di euro (+56% rispetto allo stesso periodo nel 2019).

iliad Italia III trimestre 2020

Performance iliad Italia III trimestre 2020

iliad conquista così una quota di mercato quasi del 9% a poco più di 2 anni dal suo esordio, continuando a mostrare una solida crescita e rimanendo vicina ai propri utenti grazie a offerte semplici e trasparenti e a una connessione di alta qualità.

L’operatore ha continuato in questi mesi a lavorare allo sviluppo della propria infrastruttura di rete radio mobile di ultima generazione con ritmi da record, per fornire un servizio di sempre migliore qualità: iliad, infatti, annuncia oggi, di aver raggiunto con due mesi di anticipo l’obiettivo annuale dei 5.000 siti attivi e di aver installato oltre 6.640 siti al 30 settembre 2020.

Si procede con le attività, inoltre, per arrivare anche nel mercato del fisso con offerte chiare e trasparenti confermando l’esordio entro l’estate 2021.

Continua anche l’espansione della rete distributiva che oggi è a quota 17 iliad Store e oltre 450 iliad Corner presso GDO e centri commerciali per un totale di oltre 1200 Simbox in tutta Italia, a cui si aggiungono gli oltre 500 iliad Point che permettono l’attivazione di una SIM iliad presso bar, edicole e tabaccherie Snaipay.

Negli scorsi mesi, i canali di vendita sono stati allestiti per garantire un’esperienza in totale sicurezza agli utenti e ai dipendenti iliad.

Il Gruppo iliad, infine, annuncia oggi con la comunicazione dei risultati finanziari dell’ultimo trimestre, una forte crescita del +6,6% del fatturato globale dei primi nove mesi del 2020 a 4,2 miliardi di euro.

Per Thomas Reynaud, CEO del Gruppo, “Nonostante la crisi sanitaria e il contesto complicato, iliad mantiene la rotta con solidità e solidarietà e afferma i fondamenti: l’innovazione con lancio della Freebox Pop e dell’applicazione Free-Ligue 1 Uber Eats, la conquista commerciale in Francia e in Italia, il dinamismo nell’implementazioni delle sue reti e crescita con l’acquisizione dell’operatore polacco Play.

Il gruppo iliad continua ad essere un datore di lavoro dinamico con la creazione di oltre 400 posti di lavoro netti in Francia dall’inizio dell’anno. Il senso della nostra azione collettiva non è mai stato così importante: connettività per tutti!”.

Tra gli obiettivi del Gruppo per iliad Italia: 5.000 impianti attivi entro fine 2020 (già raggiunto e abbondantemente superato) e 10.000/12.000 siti installati entro la fine del 2024. Pareggio in termini di EBITDA con una quota di mercato di circa il 10%. Generare un volume d’affari di 1,5 miliardi di euro sul lungo termine.

Conference call iliad

Nel corso della conference call di presentazione dei risultati, parlando del successo di iliad in Italia, Reynaud si è detto particolarmente soddisfatto dei 580.000 nuovi utenti acquisiti nel trimestre, che rappresenta un miglioramento rispetto ai due precedenti.

Prosegue l’espansione della rete distributiva, con l’aggiunta di sempre più corner e testando alcune partnership, il tutto nonostante il periodo difficile per la pandemia.

Reynaud ha voluto dire la sua anche sulla concorrenza: “Lasciatemi dire una cosa sulle iniziative dei nostri concorrenti con le loro offerte winback fortemente scontate rivolte alla nostra customer base di abbonati, che si sono dimostrate un fallimento totale. Hanno un costo enorme per loro in termini di repricing della customer base”.

Durante la sessione di domande e risposte, anche Benedetto Levi si è detto molto soddisfatto di come è andato l’ultimo trimestre ed in particolare di come, nonostante le tante offerte aggressive dei competitor, iliad sia riuscita a conquistare oltre mezzo milione di utenti.

Forti di questi risultati, il CEO del Gruppo Iliad si è detto intenzionato ad andare avanti così, puntando a guadagnare nuove quote di mercato e la nuova frontiera sarà il debutto nel fisso, su cui il team italiano sta lavorando duramente per lanciare le offerte il prossimo anno (nel primo semestre del 2021).


Segui Universo Free anche su Google News, clicca sulla stellina da app e mobile o alla voce “Segui“. Non perderti le ultime notizie con le notifiche in tempo reale, unisciti al nostro canale Telegram e seguici nella grande community Facebook e Twitter. Universo Free è anche una comoda Web App gratuita che puoi portare sempre con te, scaricala subito sul tuo smartphone.

12 Risposte

  1. LEO ha detto:

    Sono davvero molto contento. Sarebbe davvero bellissimo se ILIAD abilitasse il Voice over LTE nelle sue torri prima che lo faccia Wind3, così la gente capirebbe che ILIAD non è un marchio inferiore. Molti la pensano così, che ILIAD sia il marchio Cheap d’Italia. Spero che ILIAD faccia della sua azienda il Top della qualità al Top del qualità/prezzo.

  2. Simone ha detto:

    Queste sono soddisfazioni, vedere un operatore che non prende in giro i propri clienti crescere a ritmi mai visti prima d’ora. Come già detto da qualcun altro, l’onestà e la correttezza pagano, eccome se pagano.

    Il 10% di quota di mercato ormai è a super portata di mano. Alla facciazza dei gufi e di chi diceva che non sarebbero nemmeno arrivati a mangiare il Panettone. Ahahahahahahah

    • Fede da Venezia ha detto:

      Gubitosi continua ad attaccare Iliad, dicendo che così non ce la può fare nel lungo periodo, etc. etc. Il classico atteggiamento aggressivo di chi gli brucia e che attacca slealmente i veri concorrenti…

      • Bruno ha detto:

        Attenzione a Gubitosi, persona molto potente che quando parla sa quello che dice. E’ stato Commissario Straordinario di Alitalia, quindi non uno dei tanti. Pochi giorni fa è stato anche nominato membro del board del GSMA.

        • Fede da Venezia ha detto:

          Bruno, non posso credere che Gubitosi conosca bene i conti che ha fatto X. Niel per la sua azienda. Può essere molto potente, ma la conduzione delle sue pazienti non si può dire sia trasparente, cristallina e, soprattutto, onesta.

  3. Diego ha detto:

    E questo mese, quei 6.840.000 clienti saranno sicuramente diventati già 7 milioni. Brava iliad! Successo meritato, alla faccia di quei disonesti dei competitor.

  4. Marco ha detto:

    Il rispetto per i clienti è il vero successo di iliad e gli auguro di continuare su questa strada. Da un cliente della primissima ora.

  5. Fede da Venezia ha detto:

    L’onestà, la correttezza -all’inizio non sembra quasi mai- alla fine, pagano. Con gli interessi.

  6. Alessandro D'Arpini ha detto:

    Nel fisso entro l’estate 2021? Ad essere sincero, speravo alle ore 00:01 del primo gennaio. Vorranno vedere come va a finire OpenFiber?
    Comunque sia, ringrazio ILIAD per la ventata di aria nuova nel Mobile.

    • Fede da Venezia ha detto:

      Per l’esordio nel fisso entro l’estate, spero tanto che sia un bluff per disorientare gli stessi squali presenti anche nel fisso. Non riesco a spiegarmi perché ci metta così tanto per offrire nel fisso; persino i più piccoli operatori -anche noi, con una società appena creata lo potremmo fare- fanno offerte. C’è qualcosa che sfugge.

      • Redazione ha detto:

        Basta vedere quanto ci ha messo Sky a lanciare il servizio (Sky Wifi) su rete Open Fiber, annunciato e più volte rinviato… se riescono a partire entro l’estate sarebbe già un impegno non da poco, calcolando che nel frattempo stanno lavorando anche al lancio del 5G. Non è detto ovviamente che possa accadere molto prima ed essere quindi una mossa, come dici tu, per disorientare i competitor.

Commenta...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: