Primi speed test su rete 5G iliad: i risultati sono ancora molto altalenanti



Come annunciato questa mattina, iliad ha lanciato la sua prima offerta – la Flash 70 – in grado di sfruttare anche la rete 5G, appena attivata in alcune aree di diverse città italiane *.

Va chiarito subito che la copertura al momento risulta molto limitata nelle prime città dove sono state attivate le antenne 5G, dunque come specificato anche nel comunicato stampa e sul sito dell’operatore, finché non verrà estesa, si potrà usufruire del 5G solo in determinate aree.

Abbiamo comunque voluto effettuare i primissimi speed test – come fatto in passato con il lancio del 4G su rete proprietaria – e per questo abbiamo girato diversi quartieri di Milano, alla caccia (è proprio il caso di dirlo) della rete 5G.

Il primo segnale 5G lo abbiamo agganciato di fronte all’Università degli studi di Milano Bicocca (nell’omonimo quartiere), in un’area molto limitata e dove con pieno segnale siamo riusciti a raggiungere velocità non proprio eccezionali, ma soprattutto molto altalenanti.

Nell’offerta lanciata oggi, vengono dichiarate velocità massime (teoriche) di 855 Mbps in download e 72 Mbps in upload (velocità massima stimata, come da sintesi contrattuale: 200 Mbps in download e 30 Mbps in upload). Questi qui sotto sono i dati di confronto tra rete 5G e 4G/4G+ di iliad. Come si può notare, utilizzando il 5G il miglioramento è netto in termini di velocità, ma sicuramente molto lontano dai picchi massimi che potenzialmente potrebbe raggiungere.

5G iliad Milano Bicocca

Spostandoci nei quartieri limitrofi, siamo riusciti ad agganciare diverse volte la rete 5G, ma le prestazioni non sono state all’altezza delle aspettative. Più di una volta il 4G della rete proprietaria di iliad ci ha dato valori migliori rispetto a quelli dei diversi speed test effettuali in 5G.

Speed test iliad 5G Milano

Questi sono solo alcuni esempi, che non hanno naturalmente valore statistico, oltretutto su una rete 5G appena attivata e che nei prossimi vedrà aumentare la copertura e le città raggiunte.

Se ci state per chiedere vale la pena attivare l’offerta 5G di iliad oggi“? Beh la risposta dipende come sempre dalle vostre esigenze. Sicuramente si tratta del miglior prezzo attualmente sul mercato per una offerta 5G e senza costi extra. Oltretutto è anche l’offerta con il maggior numero di GB attualmente disponibile con iliad.

Trattandosi poi di una offerta “Flash”, come successo in passato, difficilmente verrà riproposta e non è ancora chiaro se in futuro l’apertura al 5G sarà legata ad altre offerte più costose (magari anche con più GB) o meno. Fate dunque le vostre valutazioni.

Vi ricordiamo che potete inviare i vostri speed test su rete iliad (anche in 5G, per chi è già coperto e ha uno smartphone compatibile) nella nostra nuova sezione dedicata a questo link.


Note aggiuntive. Tutti i vari speed test sono stati realizzati con uno smartphone appartenente alla lista di quelli compatibili (secondo le dichiarazioni di iliad) e sempre con il massimo del segnale (4 tacche su 4). Le app utilizzate sono state: nPerf, Speedtest by Ookla e Fast.com.

* Città attualmente coperte dal 5G di iliad: Alessandria, Bari, Bologna, Brescia, Cagliari, Como, Ferrara, Firenze, Genova, La Spezia, Latina, Messina, Milano, Modena, Padova, Perugia, Pesaro, Pescara, Piacenza, Prato, Ravenna, Reggio Calabria, Reggio Emilia, Roma, Torino, Verona e Vicenza.


Segui Universo Free anche su Google News, clicca sulla stellina da app e mobile o alla voce “Segui“. Non perderti le ultime notizie con le notifiche in tempo reale, unisciti al nostro canale Telegram e seguici nella grande community Facebook e Twitter (o nel Gruppo Facebook dedicato agli utenti iliad).

iliad community

Universo Free è anche una comoda Web App gratuita che puoi portare sempre con te, scaricala subito sul tuo smartphone.

16 Risposte

  1. Mauri ha detto:

    E’ 5G non Standard Alone sono appena partiti…

  2. iLario ha detto:

    Ma veramente tutti gli iPhone 12 5G sono incompatibili? Qualcuno ha provato?

  3. DAVIDE ha detto:

    Eseguito uno speed test a Vicenza con Xiami M10T lite in 5G e il download era di 180 mega…🚀

  4. Giuseppe ha detto:

    Su LteItaly risultano SRB 5G in città non presenti in elenco e nessuna antenna in alcune della lista come Cagliari o Messina.

    • Redazione ha detto:

      Per il 5G su LteItaly sono al momento inserite solo antenne verificate di persona, quindi il dato è molto parziale (le antenne realmente attive sono molte di più).

  5. maurizio ha detto:

    mi sembra al quanto impossibile, nella mia città palermo, la velocità media e di 95 mega download e 35 upload e voi con la 5g andate più piano di me? mi sembra assurdo.

  6. Alfry ha detto:

    😂 😂 sono 2 mesi che nn prende linea e iliad mi consiglia di usare il 3g…e cerca di portare avanti il 5g….maaaahhh….

  7. handymenny ha detto:

    Che dispositivo è stato utilizzato per i test? Se il 5G era più lento del 4G è probabile sia un medio gamma che non riesce a sfruttare a pieno il 4G quando connesso al 5G, in quel caso con soli 20MHz di N78 è normalissimo avere velocità inferiori (è insolito il contrario)

    • Beppe ha detto:

      Chiedo scusa se mi intrometto in domande altrui, ma posso chiederti cosa intendi per “è probabile sia un medio gamma che non riesce a sfruttare a pieno il 4G quando connesso al 5G”?

      Perché a breve vorrei comprarmi uno smartphone 5G e non essendo molto esperto vorrei poter sceglierlo bene (visti anche i costi). C’è qualcosa nei medio gamma che non permettono di sfruttare al meglio la rete 5G? Grazie in anticipo per gli eventuali chiarimenti.

      • handymenny ha detto:

        Cerco di essere più chiaro possibile.
        Quasi tutti gli speedtest 5G NSA italiani sono il risultato della combinazione del 4G e del 5G. Ad esempio. 4G va a 250Mbps, 5G va a 100Mbps, lo speedtest finale sarà di 350Mbps. I dispositivi medio di gamma di quest’anno, non riescono a sfruttare a pieno il 4G quando sono connessi anche al 5G. Il caso di sopra può diventare 4G 100Mbps, 5G 100Mbps, speedtest finale 200Mbps, che come vedi è più lento del 4G preso singolarmente (250Mbps). Con TIM e Vodafone, che hanno 4 volte lo spettro di iliad, la sola componente 5G è circa 4 volte più veloce, quindi quei 150Mbps in meno non li noti.
        Un problema simile c’è anche con Wind3, ma lì il discorso è molto più complesso (cambia regionalmente).
        Spero di essere stato sufficientemente chiaro, se hai qualche altro dubbio, chiedi pure.

    • Redazione ha detto:

      Ciao handymenny, è stato utilizzato uno smartphone Oppo Reno4 5G (tra i modelli dichiarati compatibili da iliad). Nei prossimi giorni probabilmente faremo altri test nella stessa zona, giusto per valutare se è cambiato qualcosa.

      • Windfeuee ha detto:

        Questa cosa della compatibilità che senso ha? Attualmente il Reno 4 ha meno bande 5g compatibili in Italia del mio sony 5ii eppure hanno listato solo un paio di xiaomi con stessa CPU (e quindi modem x55) mancano un botto di telefoni.

        • handymenny ha detto:

          Molti dispositivi (ad es. Samsung, iPhone), non hanno il 5G abilitato di default per tutti gli operatori, ma richiedono che l’operatore né certifichi il corretto funzionamento. Quella è la lista di quelli che sicuramente ad oggi funzionano, sicuramente ce ne saranno altri

      • handymenny ha detto:

        Quindi come pensavo un medio di gamma, se leggi la risposta di sopra puoi capire a cosa faccio riferimento. Con un top di gamma quando viene agganciato il 5G (l’icona c’è anche se non viene agganciato) si hanno quasi sempre tra i 50 e 150Mbps in più rispetto al 4G (testato con una sim iliad 4G), con un medio di gamma si perdono 100, si guadagnano 50 e il saldo diventa negativo.

  8. Bruno ha detto:

    Che risultati deludenti

  9. Simone ha detto:

    Vediamo se per una volta riesco ad arrivare primo in qualcosa… speed test iliad su rete 5G a Roma (zona centro). Nulla di entusiasmante, ma almeno mi va meglio del 4G 😛

    https://i.imgur.com/bvayKSJ.jpg

Commenta...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: