Confermato data breach ho. (second brand Vodafone): è possibile sostituire la SIM gratis



L’operatore mobile virtuale e second brand Vodafone – ho. Mobile – ha confermato questa mattina con una comunicazione sul proprio sito web ufficiale e sui social, il furto dei dati anagrafici dei propri clienti (situazione emersa la scorsa settimana), dopo una iniziale smentita in cui veniva dichiarato che ho. “non ha evidenze di accessi massivi ai propri sistemi informatici che abbiano messo a repentaglio i dati della customer base.. “.

I dati rubati sono quelli anagrafici (compresi indirizzi email) e i dati tecnici delle SIM (ad es. l’ICCID, indispensabile per effettuare una portabilità del numero), mentre viene assicurato che non sono stati sottratti dati bancari (numeri di carta di credito o IBAN) né relativi al traffico telefonico (chiamate, SMS etc).

Per tutelarsi (in particolare da attività di SIM swapping da parte di estranei), ho. Mobile dà la possibilità di procedere con la sostituzione gratuita della SIM presso i propri punti vendita (non è possibile invece procedere online).

Vi riportiamo qui di seguito il comunicato integrale diffuso oggi, accompagnato da alcune domande frequenti (FAQ).

Milano 4 gennaio 2021 – ho. Mobile, come dichiarato ufficialmente lo scorso 28 dicembre, ha avviato indagini in collaborazione con le Autorità investigative su presunte sottrazioni di dati dei suoi clienti di telefonia mobile.

Dalle ulteriori verifiche effettuate, che sono tuttora in corso, emerge che sono stati sottratti illegalmente alcuni dati di parte della base clienti con riferimento solo ai dati anagrafici e tecnici della SIM. L’azienda comunica che non sono stati in alcun modo sottratti dati relativi al traffico (sms, telefonate, attività web, etc.), né dati bancari o relativi a qualsiasi sistema di pagamento dei propri clienti.

ho. Mobile denuncia tale attività illecita a danno dei propri clienti e comunica di aver già sporto denuncia alla Autorità inquirente e informato il Garante della Privacy, con i quali sta lavorando in stretto contatto.

Purtroppo anche ho. Mobile, come numerose altre aziende, è rimasta vittima di attacchi informatici che si sono intensificati e accelerati durante la pandemia.

In queste ore stiamo procedendo ad informare solo i clienti ho. Mobile coinvolti, e abbiamo già attivato ulteriori e nuovi livelli di sicurezza per mettere la clientela al riparo da potenziali minacce. Ulteriori azioni a protezione dei dati sottratti sono in corso di implementazione e verranno comunicate ai clienti.

Qualora i clienti vogliano comunque procedere alla sostituzione della propria SIM, potranno richiederne la sostituzione gratuita presso i punti vendita autorizzati.

Stiamo assistendo a diversi fenomeni speculativi sui social network e pertanto invitiamo i clienti a verificare direttamente con i canali ufficiali di ho. Mobile (sito, app , call center) ogni informazione ed eventuale esigenza di supporto.

Queste invece le principali domande frequenti (FAQ) pubblicate dall’operatore:

Quali dati sono stati sottratti? Dalle ulteriori verifiche effettuate, che sono tuttora in corso, emerge che sono stati sottratti illegalmente alcuni dati di parte della base clienti con riferimento ai soli dati anagrafici (nome, cognome, numero di telefono, codice fiscale, email, data e luogo di nascita, nazionalità e indirizzo) e tecnici della SIM. NON sono stati in alcun modo sottratti dati relativi al traffico (telefonate, SMS, attività web, etc.) né dati bancari o relativi a qualsiasi sistema di pagamento dei propri clienti.

Come faccio a sapere se i miei dati sono stati sottratti? Riceverai una comunicazione dedicata in caso tu sia stato coinvolto.

Ho attivato la ricarica automatica. I miei dati bancari sono stati sottratti? No, non sono stati in alcun modo sottratti dati relativi al traffico (telefonate, SMS, attività web, etc.) né dati bancari o relativi a qualsiasi sistema di pagamento dei clienti.

Voglio sostituire la mia SIM, come faccio? Puoi recarti presso uno dei nostri rivenditori autorizzati e richiedere il cambio della SIM gratuitamente portando con te la SIM attuale e un documento di identità valido. Trova il negozio più vicino a te su https://www.ho-mobile.it/trova-negozio.html

Non voglio/posso andare in negozio. Potete spedirmi la SIM? Il processo di sostituzione SIM richiede riconoscimento fisico del cliente, pertanto non possiamo in questo momento spedirti la SIM. Puoi recarti presso uno dei nostri rivenditori autorizzati e richiedere il cambio della SIM gratuitamente portando con te la SIM attuale e un documento di identità valido. Trova il negozio più vicino a te su https://www.ho-mobile.it/trova-negozio.html

via mvnonews.com


Segui Universo Free anche su Google News, clicca sulla stellina da app e mobile o alla voce “Segui“. Non perderti le ultime notizie con le notifiche in tempo reale, unisciti al nostro canale Telegram e seguici nella grande community Facebook e Twitter (o nel Gruppo Facebook dedicato agli utenti iliad).

iliad community

Universo Free è anche una comoda Web App gratuita che puoi portare sempre con te, scaricala subito sul tuo smartphone.

Interessato ad una delle offerte iliad? Scegli tra le quelle attualmente disponibili, come Giga 120Giga 80Giga 40 o iliad Voce.

3 Risposte

  1. Dave ha detto:

    Quel che spero, pur non essendo stati coinvolto nella vicenda in quanto felice possessore di iliad, è che una situazione del genere non si ripeta più con nessun altro operatore. Mi lascia parecchio basito che nel 2021 (fine 2020) un hacker riesca ad intrufolarsi nei database di una società con milioni di utenti. Alla faccia della privacy.
    Figuraccia di ho. Mobile, che minimizza il fatto alludendo alla pandemia in corso (perché tirare in ballo altre società?), pessimo anche il fatto di aver informato i clienti solo oggi 4 gennaio che i dati sono stati sottratti ancora il 28 dicembre scorso…chapeau.

Commenta...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: