TAR respinge il ricorso di iliad contro l’accordo tra Fastweb e WINDTRE per una rete 5G condivisa



La terza sezione del TAR del Lazio ha dichiarato inammissibile e quindi respinto il ricorso con cui iliad aveva impugnato i provvedimenti dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni (AGCOM) e del Ministero dello Sviluppo Economico (MISE) relativi all’iter di autorizzazione dell’accordo di investimento congiunto tra Fastweb e WINDTRE per realizzare una rete 5G condivisa in Italia

Tar del Lazio

Per il TAR “il ricorso riguarda provvedimenti che hanno ad oggetto un accordo commerciale stipulato tra due privati operatori diversi dalla ricorrente, e che, quindi, rispetto alla ricorrente, non è suscettibile di produrre effetti giuridici”.

Il ricorso era stato presentato da iliad Italia un anno fa ed era stato discusso lo scorso 7 ottobre. A nulla è servito il sostegno delle ragioni di iliad da parte di Vodafone (intervenuta in udienza). La sentenza potrà comunque essere impugnata al Consiglio di Stato.

L’accordo tra Fastweb e WINDTRE era stato annunciato a fine giugno 2019 e prevede un investimento congiunto per una più rapida realizzazione di una rete 5G condivisa che include celle macro e piccole WINDTRE e Fastweb, connesse attraverso la dark fiber di Fastweb, con una copertura prevista di circa il 90% della popolazione entro il 2026.


Commenta questa e le altre notizie sui nostri profili Facebook e Twitter o nella Community dedicata agli utenti iliad (che conta già oltre 14.000 iscritti).

Puoi seguire Universo Free anche su Google News, cliccando sulla stellina da app e mobile o alla voce “Segui“. Le notifiche in tempo reale con i nostri aggiornamenti e le ultime notizie, sono inoltre disponibili unendoti al nostro canale Telegram.

iliad community

Universo Free è anche una comoda Web App gratuita che puoi portare sempre con te, scaricala subito sul tuo smartphone. Per segnalarci novità, anteprime, nuove aperture di store iliad, scrivici direttamente da qui.

Commenta...