TIM rimodula alcune vecchie offerte internet basate non sui GB ma sulle ore di navigazione



Pubblicata questa mattina, sul proprio sito web ufficiale, la comunicazione con cui TIM sta notificando ad alcuni suoi clienti una nuova rimodulazione tariffaria che sancirà di fatto la chiusura di vecchi piani internet con navigazione ad ore (sostituiti da offerte espresse in GB).

A partire dal 15 febbraio 2020, per esigenze legate all’evoluzione delle piattaforme di rete, alcune offerte Internet non più in commercializzazione, che hanno ancora un plafond di traffico dati mensile espresso in ore di navigazione, saranno aggiornate con il passaggio ad un plafond di traffico dati mensile espresso in Giga. Per tutte le offerte interessate, TIM agevolerà il cliente con una riduzione del costo mensile dell’offerta, di importo variabile in funzione della specifica offerta attiva.

Tutti i Clienti TIM interessati sono informati con una campagna comunicazionale mirata tramite:

  • SMS con invii effettuati a partire dal 11 gennaio 2021;
  • IVR dedicato con la predisposizione del numero gratuito 409164;
  • WEB con un’informativa pubblicata nella pagina “Per i Consumatori – Comunicazioni importanti”, cliccando nella sezione mobile “News e Modifiche contrattuali”;
  • Servizio Clienti 119 in cui gli addetti alla risposta sono a disposizione per fornire tutte le informazioni di dettaglio personalizzate.

Per verificare il contenuto e il costo attuale delle offerte oggetto delle variazioni sopra descritte, i Clienti possono accedere alla sezione MyTIM – da App o da Web – dove sono presenti tutte le informazioni di dettaglio – o chiamare il Servizio Clienti 119.

Inoltre, ai Clienti con attiva una delle offerte interessate dalle variazioni sopra illustrate, TIM ha riservato, in promozione gratuita, la possibilità di attivare il servizio TIM SAFE WEB PLUS per la navigazione sicura, la protezione da attacchi di malware e phishing e la tutela della privacy e delle transazioni. TIM Safe Web Plus ha anche la funzionalità di Parental Control. E’ possibile attivare gratuitamente il servizio TIM SAFE WEB PLUS andando su MyTIM da App o da Web.

Qualora i clienti interessati non intendessero accettare le modifiche delle condizioni contrattuali sopra descritte, ai sensi dell’art. 70, comma 4 del Codice delle Comunicazioni Elettroniche, possono recedere dal contratto o passare ad altro operatore, senza penali né costi di disattivazione, dandone comunicazione entro il 14 febbraio 2021, secondo le modalità di seguito indicate.

È, inoltre, sempre possibile disattivare l’offerta oggetto di variazione contrattuale, mantenendo la linea mobile con TIM. In tal caso, ricordiamo che si applicherà la tariffa prevista dal profilo base attivo sulla linea mobile o quella di eventuali altre offerte già attive sulla stessa. Il Cliente può eventualmente attivare una delle nuove offerte TIM in commercializzazione, accedendo all’Area personale MyTIM Mobile (area autenticata) del sito tim.it o chiamando il 40916.

Per esercitare il diritto di recesso cessando la linea mobile, potrà compilare direttamente on line il “Modulo di richiesta cessazione ed autocertificazione di possesso linea”. In alternativa, è possibile scaricare, stampare e compilare lo stesso modulo, ed inviarlo all’indirizzo indicato nello stesso o tramite PEC all’indirizzo recesso_linee_mobili@pec.telecomitalia.it, allegando copia della documentazione richiesta, oppure recarsi presso i negozi TIM (per trovare il negozio TIM più vicino verifica su: tim.it/negozi-tim) o chiamare il 119.

Il suddetto modulo può aiutare il cliente a gestire la richiesta di recesso, ma è sempre possibile inviare, in alternativa, una comunicazione scritta in forma libera, che dovrà, tuttavia, contenere i medesimi dati, essendo gli stessi necessari all’espletamento della richiesta. Si ricorda che, qualora il cliente scelga di cessare la linea mobile, perderà definitivamente il relativo numero di telefono.

Qualora sulla linea mobile sia associato un contratto per l’acquisto di un prodotto con pagamento rateizzato (ad esempio smartphone, tablet, etc.) o un’offerta con promozione legata alla permanenza del numero in TIM, prima di effettuare la richiesta di disattivazione dell’offerta o di cessazione della linea o di passaggio ad altro operatore, il cliente dovrà compilare online il ”Modulo di richiesta di esercizio diritto di recesso” oppure contattare il Servizio Clienti 119, affinché non gli siano addebitati eventuali penali e costi di disattivazione contrattualmente previsti in caso di cessazione anticipata dell’offerta.

Compilando il medesimo modulo è possibile, inoltre, decidere se mantenere attiva la rateizzazione del prodotto o pagare le rate residue in un’unica soluzione. Il Servizio Clienti 119 è sempre a disposizione per fornire tutte le informazioni necessarie sulle modalità di esercizio del diritto di recesso e per aiutare i clienti nella compilazione della relativa comunicazione.

Come riportato nell’informativa, i clienti che non volessero accettare questa nuova rimodulazione potranno recedere senza penali né costi di disattivazione o effettuare una semplice portabilità verso altro gestore e approfittare di eventuali promo in corso (come con la Flash 70 di iliad, abilitata anche al 5G).


Segui Universo Free anche su Google News, clicca sulla stellina da app e mobile o alla voce “Segui“. Non perderti le ultime notizie con le notifiche in tempo reale, unisciti al nostro canale Telegram e seguici nella grande community Facebook e Twitter (o nel nostro nuovo Gruppo Facebook). Universo Free è anche una comoda Web App gratuita che puoi portare sempre con te, scaricala subito sul tuo smartphone.

iliad community

Una risposta

  1. alexandru ha detto:

    Tim

    Bottom text

Commenta...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: