iliad Express: le SIM iliad anche in Supermercati, negozi di elettronica e Bookstore



iliad continua a tenere il piede premuto sull’acceleratore dell’innovazione e attiva un nuovo canale distributivo avvicinandosi ancor più alle persone e permettendo con sempre maggiore facilità di diventare parte della Rivoluzione iliad in modo semplice e pratico.

Nasce iliad Express: il nuovo canale tramite cui è possibile trovare una SIM iliad tra le gift card e le ricariche esposte presso le più note catene di Supermercati e Ipermercati, Store di elettronica di consumo e Bookstore, per sottoscrivere un’offerta iliad.

Espositore iliad Express

iliad Express

iliad Express si aggiunge alla rete distributiva iliad aumentando ulteriormente il numero di canali presenti in Italia così come le differenti modalità di acquisto di una SIM.

Da oggi, 26 gennaio, è quindi possibile accedere all’offerta iliad in modo estremamente innovativo quando si fa la spesa, mentre si sta acquistando un libro o un caffè e pagando direttamente in cassa.

Al momento del pagamento, infatti, si riceve uno scontrino sul quale sarà posto il PIN da utilizzare per attivare la SIM in pochi passaggi online, direttamente dall’area dedicata sul sito iliad, alla pagina iliad.it/attiva.

Con iliad express è attualmente possibile sottoscrivere l’offerta GIGA 70, con 70 GB di traffico in 4G/4G+ con 5G incluso, Minuti e SMS illimitati al costo di 9,99 euro per sempre e per davvero, senza limiti di velocità, con zero vincoli e zero costi nascosti.

Il nuovo canale va così ad espandere la sempre più estesa rete iliad che conta oggi oltre 1.300 Simbox diffuse in tutta Italia, 18 iliad Store, gli oltre 500 iliad Corner e la rete iliad Point con più di 600 punti Snaipay attivi presso tabaccherie, edicole e bar.

A partire da oggi, verranno progressivamente attivati centinaia di punti vendita tra le migliori insegne di Supermercati, Ipermercati, Store di elettronica di consumo e Bookstore. Per individuare il punto iliad express più vicino, è possibile utilizzare lo Store Locator sul sito iliad.

Le avete già notate nel vostro supermercato o negozio di elettronica di fiducia? Scatta una foto dal tuo smartphone e inviala in pochi semplici passi da qui.

Fonte: comunicato stampa


Segui Universo Free anche su Google News, clicca sulla stellina da app e mobile o alla voce “Segui“. Non perderti le ultime notizie con le notifiche in tempo reale, unisciti al nostro canale Telegram e seguici nella grande community Facebook e Twitter (o nel Gruppo Facebook dedicato agli utenti iliad).

iliad community

Universo Free è anche una comoda Web App gratuita che puoi portare sempre con te, scaricala subito sul tuo smartphone.

Interessato ad una delle offerte iliad? Scegli tra le quelle attualmente disponibili, come Giga 120Giga 80Giga 40 o iliad Voce.

7 Risposte

  1. Matteo ha detto:

    Ma l’identificazione dell’utente in questo caso come avviene?

    • Redazione ha detto:

      Nello stesso modo delle richieste effettuate online.

      • Baloo ha detto:

        Buongiorno e grazie alla redazione x tutti i chiarimenti che ci portate..
        Appunto, avrei una domanda da sottoporVi: mi pareva aver capito (dalle dichiarazioni dello stesso Xavier Niel, l’estate scorsa) che il voLTE arriverebbe in automatico con il passaggio alla 5G, perchè la stessa 5G lo rendeva mandatorio..
        E cosi ? Cioè ora iliad offre il voLTE in 5G e in 4G ?
        Bonus: sapete qualcosa a riguardo del wifi-calling – voWiFi ?
        Ancora grazie per il sito e gli articoli

        • Redazione ha detto:

          Niel parlò nello specifico di Free Mobile, in Francia, non sempre quello che fanno Oltralpe viene subito riproposto in Italia (come tempistiche).
          Purtroppo non si hanno aggiornamenti su VoLTE e con il fatto che stanno lavorando sul lancio nel fisso, è probabile che bisognerà attendere un po’ anche per quello.

        • Elgringo ha detto:

          Il 5G nasce con il servizio voce incluso. Il 4G non ha il servizio voce quindi c’è bisogno del VoLTE da aggiungere.
          Questo vuol dire che anche se hai il lato voce sul 5G l’operatore deve comunque abilitare il VoLTE sul 4G per poter effettuare telefonate su 4G . Non è assolutamente automatico, in quanto il 4G non è stato pensato per supportare il lato voce.
          Credo che Niel si riferisse appunto al lato voce nativo sul 5G.

          Per quanto riguarda il voWiFi invece è un servizio aggiuntivo così come lo è il VoLTE e anche questo deve essere abilitato dall’operatore.

          Sia chiaro: abilitare non vuol dire che Niel accende un computer e clicca “abilita”, ma vuol dire investire soldi per acquistare ed integrare tali servizi sulla propria rete. Dunque non è immediato ma è un processo che richiede tempo e denaro ed anche tanta ma tanta qualità in quando il VoLTE è problematico.

Commenta...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: