Thomas Reynaud (CEO Gruppo iliad): sempre più vicino il lancio nel fisso ma anche il pareggio di bilancio



Durante la presentazione dei risultati finanziari del Gruppo iliad, come di consueto è stato fornito qualche dettaglio in più su quelli che saranno i prossimi passi e i nuovi progetti in sviluppo su ogni singolo mercato.

Si va dall’ormai imminente lancio delle offerte business per il mercato francese (questione di settimane o comunque pochi mesi) al lancio dei servizi a banda larga in Italia più alcune iniziative in Polonia, con l’operatore Play.

Thomas Reynaud Conferenza Stampa 16 marzo 2021

C’è soddisfazione per la crescita registrata nel 2020 da iliad Italia, sia sul fronte dei ricavi (674 milioni di euro, +58% rispetto all’anno precedente) che della quota di mercato, con 2 milioni nuovi clienti acquisiti in 12 mesi.

Crescita particolarmente impressionante dato che è stata raggiunta in un mercato con fortissima competizione e in piena pandemia di Covid-19, che ha portato anche alla chiusura dei centri commerciali (dove sono presenti le Simbox dell’operatore).

E sul tema della concorrenza, Thomas Reynaud (CEO del Gruppo iliad) ha spiegato come in Italia ci sono attività di winback molto aggressive da parte di TIM, Vodafone e WINDTRE, così come dai loro second brand (Kena Mobile, ho.e Very Mobile), con offerte rivolte in modo specifico ai clienti iliad Italia.

Nonostante questo “siamo riusciti a continuare a far crescere la customer base. C’è una forte convinzione che quando terminerà il lockdown e torneremo ad una vita più normale, in Italia grazie alla forza del marchio iliad e all’implementazione della copertura di rete, la performance commerciale sarà migliore”.

Confermato ancora una volta il lancio dei servizi a banda larga entro l’estate, ma non vengono forniti ulteriori dettagli in questa fase, perché i tempi sono ormai molto ravvicinati.

L’accordo è quello già noto con Open Fiber e per il momento non sono previsti investimenti per lo sviluppo di una propria rete in fibra. Si proseguirà invece con lo sviluppo del 5G, dove Free in Francia è l’operatore numero uno sul fronte della copertura.

Reynaud si dice molto ottimista sul futuro e grazie alla forte crescita registrata nel 2020 dalla filiale italiana (performance che si vuole bissare anche nel 2021) c’è fiducia nel raggiungere il pareggio di bilancio nel secondo semestre di quest’anno.

Qui i risultati 2020 per quanto riguarda iliad Italia.


Segui Universo Free anche su Google News, clicca sulla stellina da app e mobile o alla voce “Segui“. Non perderti le ultime notizie con le notifiche in tempo reale, unisciti al nostro canale Telegram e seguici nella grande community Facebook e Twitter (o nel nostro nuovo Gruppo Facebook). Universo Free è anche una comoda Web App gratuita che puoi portare sempre con te, scaricala subito sul tuo smartphone.

iliad community

5 Risposte

  1. Baloo ha detto:

    Non vedo l’ora.. non se ne puo piu dei Tim, Fastweb, Vodafone e Wind-Tre e delle loro fregature istituzionalizzate.. con un Agcom semi-impotente, sembrerebbe quasi complice

  2. Traian ha detto:

    Non vedo l’ora che iniziano anche loro. Nel caso che possono offrire come tutti gli operatori il bonus pc spero almeno che scelgano un pc decente e non propinano gli tablet.

  3. Fede ha detto:

    Ottimo, bravi. Cosa ne pensa Gubitosi?

  4. BRUNO ha detto:

    sul fisso partiranno dopo pasqua

Commenta...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: