Salt (Xavier Niel): nel 2020 crescono gli abbonati, nonostante la pandemia. Ricavi in leggera flessione



È tempo di bilanci per Salt, l’operatore telefonico svizzero controllato direttamente da Xavier Niel (tramite la sua holding personale NJJ).

Questa mattina sono stati resi noti i risultati finanziari del 2020 e, come dichiarato dallo stesso operatore, è stato il migliore anno dal lancio sul mercato.

Il forte calo dei ricavi da roaming (legato alla pandemia di Covid-19) ha portato i ricavi totali in leggera flessione rispetto al 2019 (-1,1%), a 1,011 miliardi di franchi svizzeri mentre le vendite sono aumentate su base annua a 914,7 milioni di franchi svizzeri (erano 906,3 nel 2019).

Bene i ricavi totali nell’ultimo trimestre 2020, che salgono a 262,2 milioni di franchi svizzeri, contro i 257,3 milioni dello stesso periodo del 2019.

Risultati 2020 Salt

Risultati finanziari Salt nel 2020

Clienti Salt

Continua il trend positivo sul fronte della crescita degli abbonati: Salt Mobile ha raggiunto quota 1.306.400 abbonati (+19.900 nel quarto trimestre 2020).

Si tratta del 22esimo trimestre di crescita (consecutivo) per quello che è il proprio core business, gli abbonamenti nel segmento mobile.

Nel fisso, con l’offerta HOME (fibra), l’operatore fa sapere di aver superato la soglia dei 100.000 abbonati (il lancio era avvenuto nel marzo del 2018). L’offerta in fibra è ora attivabile in oltre 2 milioni di abitazioni svizzere.

Per il 2021 è stato annunciato il lancio di una nuova Fiber Box, più piccola dell’attuale, realizzata in plastica riciclata e certificata Wi-Fi 6.

Secondo Pascal Grieder – CEO di Salt – “Se si guarda agli eventi straordinari del 2020, possiamo essere molto orgogliosi di quello che abbiamo ottenuto. La nostra strategia di offrire il miglior prezzo nel segmento premium sta dando i suoi frutti.

Nonostante gli effetti negativi della pandemia di Covid-19, nel 2020 abbiamo accelerato la crescita in tutte le aree di business e investito nella qualità del nostro servizio, per migliorare l’esperienza del cliente con tutti i nostri prodotti”.

Xavier Niel

Il fondatore del Gruppo iliad e proprietario di SaltXavier Niel – lascia la carica di Presidente del Consiglio di Amministrazione, posizione per la quale è stato proposto Marc Furrer (ex Presidente della ComCom, la Commissione federale delle comunicazioni, l’autorità indipendente che regola il mercato delle telecomunicazioni in Svizzera).

Marc Furrer verrà eletto il prossimo maggio, in occasione dell’Assemblea Generale annuale. Xavier Niel rimarrà membro del Consiglio di Amministrazione di Salt.


Segui Universo Free anche su Google News, clicca sulla stellina da app e mobile o alla voce “Segui“. Non perderti le ultime notizie con le notifiche in tempo reale, unisciti al nostro canale Telegram e seguici nella grande community Facebook e Twitter (o nel nostro nuovo Gruppo Facebook). Universo Free è anche una comoda Web App gratuita che puoi portare sempre con te, scaricala subito sul tuo smartphone.

iliad community

Commenta...