iliad fibra e iliadbox: Benedetto Levi risponde alle domande della community di utenti dell’operatore

Benedetto Levi intervista iliad fibra


Come anticipato nei giorni scorsi, abbiamo potuto incontrare l’AD di iliad ItaliaBenedetto Levi – a cui abbiamo girato diverse delle domande fatte dalla community, partendo dalla fibra ottica, con l’offerta da 15,99 euro al mese lanciata lo scorso 25 gennaio.

Ringraziamo Levi per essersi messo a disposizione per rispondere a dubbi e curiosità di utenti iliad e/o futuri utenti dell’operatore.

Ciao Benedetto, partiamo da una certezza: come spiegato in conferenza stampa, iliad punta e punterà solo sulla fibra fino a casa (FTTH), senza ripensamenti su questo fronte e quindi niente fibra mista (Fibra-Rame), è corretto?

Ciao Alessandro, ciao a tutti!

Ti confermo che abbiamo scelto di garantire agli utenti solo ed esclusivamente la fibra vera al 100%, evitando la confusione che spesso vivono gli utenti sul mercato quando pensano di sottoscrivere un servizio in fibra per poi ritrovarsi tutt’altro.

Faremo naturalmente il massimo, affinché la copertura proceda velocemente verso aree sempre più estese per raggiungere sempre più case e utenti nel corso dei prossimi mesi.

Il tema è stato già trattato ma lo chiediamo anche per la community di utenti iliad: quando verrà aperto l’accesso alle aree attualmente coperte dalla FTTH (Fiber To The Home) di FiberCop? Ci sono delle tempistiche? Pochi mesi o si andrà al nuovo anno?

L’accordo di coinvestimento è firmato quindi siamo già al lavoro per incrementare al più presto la nostra copertura anche con la rete FiberCop.

Sempre sul fronte FiberCop, come per Open Fiber, sarà previsto l’accesso alla fibra fino a 5 Gbps o sarà un accordo per la fibra fino a 1 Gigabit?

Contiamo di offrire sempre la migliore tecnologia possibile e lavoriamo per questo, ma i dettagli arriveranno a tempo debito.

Spieghiamolo una volta per tutte: i 5 Gbps complessivi stanno a significare che la fibra in entrata è a 5 Gbps, mentre le uniche limitazioni sono nell’hardware utilizzato, dalla porta ethernet a 2.5 Gbps a quella a 1 Gbps fino alla scheda di rete dei PC degli utenti, che ad oggi sono tutte fino a 1 Gigabit (se non inferiori).

Questo significa che in WiFi non c’è un limite di 500 Mbps in trasmissione, ma che il limite è solo legato alla tecnologia utilizzata, quindi nel caso di iliadbox, il WiFi può supportare fino a circa 300 Mbps su banda 2.4 GHz e circa 800 Mbps su banda 5 GHz, è corretto?

Ok, facciamo chiarezza: sì, la fibra ottica in entrata arriva fino a 5 Gbit/s.

Grazie alla iliadbox è effettivamente possibile usufruire dei 5 Gbit/s attraverso le varie porte disponibili (quella da 2,5 Gbit/s, le due da 1 Gbit/s) e il Wi-Fi. In questo modo si può connettere più dispositivi contemporaneamente e questi non si ruberanno reciprocamente la banda, ma navigheranno tutti alla massima velocità.

Non è facile per tutti gli utenti capire perché a Milano Torino e Bologna la fibra non può essere offerta oltre 1 Gigabit (legato all’acquisizione da parte di Open Fiber di Metroweb, che negli anni passati aveva creato una rete GPON, limitata tecnologicamente a 1 Gigabit). Come possiamo spiegarlo in maniera semplice e chiara a tutti e soprattutto, Open Fiber vi ha confermato o meno se ci saranno lavori di ammodernamento della rete su queste città, per poter arrivare a 5 Gigabit al secondo?

Capisco che possa essere poco intuitivo e provo a spiegarlo in modo davvero semplice: l’architettura di rete presente in queste 3 città, non permette di andare oltre 1 Gbit/s, e non so dirti se in futuro cambierà.

Puoi confermarci che non è previsto lo sbarco anche su rete FWA (come invece hanno fatto alcuni vostri competitor)?

Come ti dicevo all’inizio, al momento abbiamo fatto una scelta molto precisa: di 100% in fibra vera FTTH, valuteremo in futuro se avrà senso lanciare anche un’offerta con tecnologia FWA.

Al momento coprite solamente le aree nere dove è presente Open Fiber, in conferenza stampa avete annunciato che l’obiettivo è incrementare la copertura verso le aree grigie. Ci sono tempistiche su questo fronte? Aprirete in futuro anche alle aree bianche?

iliad è partita con copertura su 7,4 milioni di case e in continua espansione verso nuove aree del Paese. L’obiettivo è coprire tutto il territorio italiano. Arriveremo quindi, nelle prossime settimane e mesi in nuovi quartieri, piccoli e grandi centri in tutta Italia.

Ne approfitto per invitare i vostri lettori e tutti gli utenti interessati alla fibra iliad, a verificare la copertura del proprio indirizzo tramite il sito www.iliad.it e a lasciare la mail nel caso in cui attualmente non siano coperti per poter essere ricontattati quando copriremo il loro indirizzo.

Lato iliadbox, i parametri sono tutti già pre-impostati e bloccati o l’utente ha possibilità di personalizzarli, ad esempio modificando i DNS a proprio piacimento?

I DNS sono intercambiabili.

La iliadbox è un modello che è stato commercializzato in Francia nel 2020 con Free (Gruppo iliad), dunque alcune specifiche non sono aggiornate rispetto a modelli in commercio che prevedono ad esempio anche il WiFi 6. Trattandosi di un modem progettato in casa, ci sono notizie di un lancio nei prossimi mesi di un prodotto ancora più performante?

Attualmente i dispositivi che supportano il Wi-Fi6 non sono ancora molto diffusi ed essendo iliad l’unico operatore che sviluppa il router nei propri laboratori, sia a livello di hardware che di software, abbiamo lavorato sulle funzioni che risultano più importanti per gli utenti oggi, come la velocità, l’utilizzo intuitivo del display per l’accesso al servizio, la app per la sua gestione ecc.

Naturalmente, l’innovazione resta una caratteristica del DNA iliad e quindi pensiamo sempre a come continuare a innovare in futuro.

Prevedete l’arrivo anche del Player Pop (player Android) o della Apple TV 4K anche in Italia, come succede già da anni in Francia con Free? 10. Sono previste partnership con servizi VOD come Netflix, Prime Video, Disney+ etc da abbinare o includere nei vostri pacchetti fibra?

Rispondo a entrambe le domande. Crediamo che la cosa davvero importante, ora, sia portare nelle case degli italiani un servizio di connettività eccellente, in modo chiaro e trasparente, finalmente a un costo accessibile e senza costi nascosti. Mixare contenuti e connettività attualmente, può creare più confusione che valore aggiunto per gli utenti.

Gli utenti iliad possono scegliere liberamente di sottoscrivere uno o più servizi di contenuti e di goderseli grazie alla fibra iliad.

Chiudiamo con un chiarimento sui costi: i 39,99 euro di costo attivazione è sostanzialmente il prezzo applicato da Open Fiber per l’installazione di una nuova linea, quindi da questo punto di vista voi di fatto non applicate nessun costo extra, giusto? Anche per la disattivazione, i 15,99 euro richiesti, non sono altro che i costi che voi avete per l’intervento di un tecnico Open Fiber per la chiusura di una linea?

Naturalmente l’uscita e l’intervento di un tecnico professionista presso l’abitazione degli utenti, per l’installazione della linea, così come la disattivazione della stessa, hanno un costo che noi abbiamo scelto di comunicare in modo chiaro e trasparente, piuttosto che spalmarlo su più mesi come talvolta fanno gli operatori per dare meno nell’occhio.

Nei prossimi giorni torneremo a parlare con Benedetto Levi (che ringraziamo per la disponibilità) anche di altre tematiche, mobile in primis, cercando di avere qualche informazione in più e provando a rispondere alle tante domande che ogni giorno leggiamo nella Community dedicata agli utenti iliad.


Commenta questa e le altre notizie sui nostri profili Facebook e Twitter o nel Gruppo Facebook dedicato agli utenti iliad.

Puoi seguire Universo Free anche su Google News, cliccando sulla stellina da app e mobile o alla voce “Segui“. Le notifiche in tempo reale con i nostri aggiornamenti e le ultime notizie, sono inoltre disponibili unendoti al nostro canale Telegram.

iliad community

Universo Free è anche una comoda Web App gratuita che puoi portare sempre con te, scaricala subito sul tuo smartphone. Per segnalarci novità, anteprime, nuove aperture di store iliad, scrivici direttamente da qui.

4 Risposte

  1. Vito ha detto:

    Vorrei sapere se migrando dall’attuale operatore con cui ho un numero telefonico e fibra ftth, rimane lo stesso numero telefonico. Grazie

  2. Dert86 ha detto:

    Quindi il costo di attivazione di una fibra é di 40€??
    No perché molti dicono che sia 150€….

  3. Domenico Paesano ha detto:

    Sono utente iliad mobile da oggi fisso sono soddisfatto trasparenza e correttezza che apprezzo chiedo dopo quanto tempo si attiva telefono fisso sono in attesa di sapere della linea telefonica mi hanno tra alcuni giorni la mia Grazie!

Commenta...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: