Spegnimento parziale della rete mobile iliad nelle ore notturne. Levi: “Stiamo valutando”

Impianto rete mobile

Vi abbiamo già raccontato di come Free Mobile (Gruppo iliad) in Francia da diversi mesi ha deciso di ridurre i propri consumi energetici, spegnendo nelle ore notturne alcune bande di frequenza.

Sempre su queste pagine, abbiamo riportato l’annuncio fatto dal Gruppo iliad ad inizio mese riguardante il nuovo piano di efficienza energetica, in cui ha deciso di andare oltre nello spegnimento di alcune bande di frequenza nelle ore notturne, estendendo l’attuale sistema alle bande 2100 MHz in 4G, 2100 in 3G e 3,5 Ghz in 5G.

Spiegazione spegnimento bande Free Mobile

Ovviamente, se il traffico lo richiede, le celle spente si riaccendono automaticamente. Questo sforzo si traduce in una riduzione del consumo di energia elettrica dell’impianto di oltre il 10% durante il periodo di spegnimento delle celle, senza influire sugli usi e sulla qualità del servizio.

Tutto questo è riferito alla Francia e nello specifico alla rete mobile di Free, ma dopo l’uscita del nostro articolo, è iniziata a circolare la fake news che l’intervento era già in essere anche sulla rete mobile di iliad in Italia, nulla di più falso.

Fatta questa distinzione, si ritorna alla stretta attualità e in particolare alle parole che oggi l’AD di iliad Italia – Benedetto Levi – ha rilasciato in una intervista all’agenzia di stampa Italpress.

Tra le diverse tematiche affrontate, una delle domande ha riguardato proprio questo fatto: ci sarà una situazione simile anche nel nostro paese?

Levi ha spiegato che come operatore hanno già messo in atto diverse misure di risparmio energetico tra uffici e store (ricordando inoltre che è possibile disattivare il Wi-Fi della iliadbox nelle ore notturne in caso di inutilizzo), ma sul fronte dello spegnimento di alcune bande di frequenza della propria rete, stanno valutando se applicare misure simili.

Ricordiamo che l’intervento non andrà a spegnere totalmente la rete mobile, nessun utente quindi rimarrà senza connessione o segnale, semplicemente si andrà a mettere in standby per un certo numero di ore (in Francia dalla mezzanotte alle 5 del mattino) alcune specifiche bande di frequenza.

Se si interverrà anche in Italia, la soluzione sarà senz’altro simile, con lo spegnimento di alcune bande di frequenza e lasciandone operative altre.

Sempre in Francia, il periodo di sperimentazione non ha creato problemi o disagi di alcun tipo ai clienti, tanto che da inizio mese è stata ulteriormente estesa (qui maggiori dettagli).


Commenta questa e le altre notizie sui nostri profili Facebook, X (ex Twitter), BlueSky, Mastodon o nella Community dedicata agli utenti iliad (che conta oltre 21.500 iscritti).

Puoi seguire Universo Free anche su Google News, cliccando sulla stellina da app e mobile o alla voce “Segui“. Le notifiche in tempo reale con i nostri aggiornamenti e le ultime notizie, sono inoltre disponibili unendoti al nostro canale Telegram e al nostro nuovo canale WhatsApp.

Universo Free è anche una comoda Web App gratuita che puoi portare sempre con te, scaricala subito sul tuo smartphone. Per segnalarci novità, anteprime, nuove aperture di store iliad, scrivici direttamente da qui.