Xavier Niel diventa il secondo azionista di Proximus, il principale operatore telefonico belga

Xavier Niel

Nella stessa giornata in cui il Gruppo iliad comunicava la forte crescita in tutti e tre i mercati in cui opera (Italia Francia e Polonia), il suo fondatore – Xavier Niel – è diventato il secondo azionista del principale operatore di rete mobile e fissa in Belgio (Proximus).

Carraun Telecom Holdings, società di investimento di Niel (tramite la quale controlla anche l’operatore irlandese Eir Telecom) ha infatti annunciato proprio ieri di detenere una partecipazione del 6% in Proximus, con un investimento di circa 164 milioni di euro.

Una eventuale acquisizione dell’intero capitale dell’operatore da parte di Niel è una ipotesi al momento impossibile, visto che lo Stato belga ne detiene il controllo, con una quota del 53,5% (ma nel tempo non è detto che le cose possano cambiare).

Queste le parole del fondatore del Gruppo iliad:

Sono molto felice che ora abbiamo l’opportunità di investire in Proximus. È un operatore emblematico, la cui storia è strettamente associata al Belgio. Nel corso degli anni, Proximus è stata in grado di adattarsi a un ambiente di telecomunicazione in evoluzione ed è rimasto il leader nazionale.

Sono stato attratto dal mercato belga per molto tempo, con la sua forte economia che con un solido approccio normativo ha portato ad un settore delle telecomunicazioni vivace, come dimostrato nel piano di co-investimento FTTH recentemente discusso”.

L’interesse di Xavier Niel per il mercato belga era noto da tempo, tanto che negli scorsi anni, nel dibattito sul possibile arrivo di un quarto operatore telefonico, il suo nome (o meglio quello di Free) era stato citato più volte. Alla fine però l’ha spuntata il gruppo rumeno DIGI, che nel 2024 debutterà come quarto operatore mobile del paese.

Xavier Niel continua quindi ad investire nel settore delle telecomunicazioni in tutta Europa, basti pensare che con Carraun Telecom Holdings oltre all’ingresso in Proximus, detiene il controllo dell’operatore irlandese Eir (e il suo second brand GoMo), mentre con la sua holding personale NJJ controlla tra gli altri Salt in Svizzera e Monaco Telecom nel Principato di Monaco (con quest’ultima società a sua volta controlla gli operatori Epic Malta e Epic Cipro).

Senza dimenticare l’ingresso  in Vodafone Group dello scorso anno, dove ha acquisito una partecipazione del 2,5% .


Commenta questa e le altre notizie sui nostri profili Facebook, X (ex Twitter), BlueSky, Mastodon o nella Community dedicata agli utenti iliad (che conta oltre 21.000 iscritti).

Puoi seguire Universo Free anche su Google News, cliccando sulla stellina da app e mobile o alla voce “Segui“. Le notifiche in tempo reale con i nostri aggiornamenti e le ultime notizie, sono inoltre disponibili unendoti al nostro canale Telegram e al nostro nuovo canale WhatsApp.

Universo Free è anche una comoda Web App gratuita che puoi portare sempre con te, scaricala subito sul tuo smartphone. Per segnalarci novità, anteprime, nuove aperture di store iliad, scrivici direttamente da qui.