Xavier Niel: in Italia il nuovo operatore mobile non si chiamerà Free Mobile


Anteprima esclusiva | A margine dell’incontro con i vertici di Iliad, tenutosi presso la sede di Free a Parigi e dove siamo stati l’unico media italiano presente, si è parlato anche del prossimo sbarco nel nostro Paese, con alcuni dettagli molto importanti.

Xavier Niel convention Free 2017

Da dx a sx: Xavier Niel, Maxime Lombardini, Angélique Gérard e Antoine Levavasseur

E’ lo stesso Xavier Niel a rispondere alle nostre domande, che ormai si stanno facendo anche molti italiani: a quando il lancio effettivo e soprattutto con quali offerte e che nome?

Sul nome c’è già una certezza: Iliad non opererà con il brand Free Mobile in Italia! Per ovvi motivi legati alla registrazione del marchio nel nostro Paese, il nuovo quarto operatore mobile italiano opterà per un nome diverso da quello utilizzato in Francia.

LEGGI ANCHE: L’incontro con i vertici Iliad a Parigi

Purtroppo non è dato sapere quale sia il nome scelto per il nostro mercato, il fondatore di Iiad su questo vuole tenere ancora il massimo riserbo. E per quanto riguarda le offerte? Sicuramente più chiare di quelle italiane, dove vanno di moda le rimodulazioni o dove sono presenti troppe clausole. Il nuovo operatore punterà quindi sicuramente sulla trasparenza nelle tariffe.

Per quanto riguarda invece il lancio effettivo, Niel ha confermato che sarà verso la fine di quest’anno, con un margine di circa 60 giorni prima o dopo la data del 30 dicembre 2017 (quindi tra novembre e febbraio del nuovo anno).

Queste le principali novità che arrivano direttamente dall’incontro con i vertici del gruppo Iliad dello scorso sabato e che siamo in grado di darvi in assoluta anteprima.


Per non perdere nemmeno un aggiornamento, unisciti al nostro canale Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Twitter | Google+

Advertisements

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. Cioè… Nessun trucco, nessun inganno? Niente clausole scritte corpo 6 che ci vuole la lente di ingrandimento? Nessuna attivazione truffaldina tipo il “Ti ho cercato” che bisogna disabilitare ma che si riattiva dopo un trasferimento di chiamata? Non ci posso credere! Fiducia e rispetto reciproco? Non ci siano… I francesi non ce la possono fare contro gli Operatori nostrani. No, no, no! ?

Dì la tua o Rispondi ad un commento...