Free Mobile da oggi anche sull’Isola della Riunione: quasi tutto illimitato a 9.99 euro/mese


Il gruppo Iliad, in attesa del suo debutto in Italia, ha lanciato ufficialmente oggi i suoi servizi di telefonia mobile a marchio Free Mobile nell’isola della Riunione (La Réunion), nell’arcipelago delle isole Mascarene (Oceano Indiano), in quello che è uno dei DOM (Dipartimenti d’Oltremare), ovvero uno dei territori francesi situati fuori dalla Francia e che conta poco più di 840.000 abitanti (dato aggiornato al 2014).

La Réunion

Qui Free Mobile ha proposto un’offerta diversa da quella attualmente disponibile in Francia, con un pacchetto da 9.99 euro al mese (fino a tre volte in meno di quanto offre la concorrenza sull’isola), che prevede:

Tariffe Free Mobile La Réunion

  • Chiamate illimitate verso tutti i numeri fissi e mobili nazionali e verso Francia, UE e gli altri Dipartimenti D’Oltremare.
  • Chiamate illimitate verso tutte le numerazioni fisse d’Europa, Svizzera e Andorra.
  • SMS illimitati verso tutte le numerazioni nazionali e verso Francia e gli altri Dipartimenti D’Oltremare.
  • MMS illimitati verso tutte le numerazioni nazionali.
  • 25 GB di traffico dati nazionale su rete 4G/4G+ (oltre i 25 GB la velocità verrà ridotta).
  • In Roaming in Francia, UE e Dipartimenti D’Oltremare, previste chiamate e SMS/MMS illimitati verso i Paesi in cui ci si trova e verso l’isola della Riunione.
  • In Roaming disponibili 25 GB di traffico dati su rete 3G (superati i 25 GB nel mese, il traffico dati è tariffato 0,009 euro a MB).

Free Mobile ha anche dichiarato di aver investito molto (decine di milioni di euro) sulla copertura di rete nell’isola, raggiungendo il 98% della popolazione in 4G+.

Prossimo passo l’Italia, dove Iliad debutterà a fine anno con un brand diverso da Free Mobile (come vi abbiamo anticipato in assoluta anteprima lo scorso maggio) e con molta probabilità anche con una diversa offerta tariffaria, rispetto a quanto accade in Francia (e l’esempio di oggi, con il debutto sull’isola della Riunione, fa ben capire che non sarà un problema creare delle tariffe Ad Hoc in base al mercato in cui si è presenti).


Per non perdere nemmeno un aggiornamento, unisciti al nostro canale Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Twitter | Google+

Advertisements

2 Risposte

  1. Maurizio ha detto:

    Ne dubito fortemente, inizialmente farà qualche offerta vantaggiosa, poi si adeguerà al cartello delle altre 3 compagnie. Ricordo che gli a.d. di wind e tim si erano già espressi in tal senso circa free, dicendo in alcune interviste che nel giro di poco anche i Francesi si adegueranno. Lo dicevano con una sicurezza da brividi….. Ci fu un articolo anche sul sole 24 ore, che si esprimeva negativamente circa free e sull’eventuale sconvolgimento che potrebbe portare. Vi ricordo che siamo in Italia, dove la concorrenza non esiste. Ricordate il debutto delle compagnie virtuali? Ebbene dove sono i fantomatici risparmi per i consumatori? In alcuni casi sono persino più care delle compagnie tradizionali.

  2. Patrick ha detto:

    Bene, ora sappiamo con certezza che Free/Iliad in base al mercato dove opera propone offerte diverse l’una dall’altra, quindi ci sono buone speranze che possa lanciare davvero qualcosa di interessante e a basso costo anche in Italia 🙂

Dì la tua o Rispondi ad un commento...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: