IN60SECONDI parliamo di: nuove installazioni di antenne iliad e del titolo al minimo storico dal 2012



IN60SECONDI è la rubrica di UNIVERSO Free in cui selezioniamo e sintetizziamo le principali (e a volte anche curiose) notizie su iliad, il suo fondatore e il mondo delle telecomunicazioni, tutte da leggere in un minuto (o quasi).

IN60SECONDI by UNIVERSO free

Titolo iliad in calo

Lo scorso venerdi il titolo del Gruppo iliad ha registrato (alla Borsa di Parigi) il minimo storico dal 2012, chiudendo a poco più di 90 euro (-26% da inizio anno). Per gli analisti, il calo è dovuto alla nuova “guerra dei prezzi” scatenata in Francia dai concorrenti (in particolare SFR e Bouygues), dall’oneroso investimento italiano e dall’incognita sui costi per la prossima asta 5G in Francia.

I dati finanziari del IV trimestre 2018 verranno resi noti ufficialmente a marzo, nel frattempo Deutsche Bank prevede, per questo periodo, un calo dei ricavi del 4,7% in Francia e 33 milioni di perdite in Italia, mentre ci sarà un miglioramento delle tendenze nella seconda metà del 2019.

Titolo iliad Parigi

Nuove antenne a Falconara (AN)

Previste 21 nuove installazioni di impianti di telefonia mobile a Falconara (in provincia di Ancona), di cui 13 riguardano iliad, le restanti Vodafone e Linkem.

Il Comune ha reso noto alla cittadinanza (in diverse assemblee pubbliche andate quasi deserte) la bozza del futuro piano antenne, in cui ha individuato le aree adatte all’installazione di nuovi impianti per la telefonia mobile.

La normativa nazionale considera le antenne come opere di urbanizzazione primaria di pubblica utilità (alla pari delle forniture di luce e gas), conferendo alle compagnie telefoniche piena autonomia nel posizionare gli impianti. Proprio per evitare questo, il Comune ha redatto un nuovo piano antenne, definendo così tutte le aree pubbliche dove potranno essere eseguite le installazioni.


Rimani aggiornato con le nostre news e anteprime esclusive, unisciti alle migliaia di persone che hanno scelto di ricevere le notifiche in tempo reale dal nostro canale Telegram oppure scarica la nostra Web App o seguici su Facebook e Twitter