Lo IAP ancora contro iliad (su segnalazione WINDTRE, Vodafone e TIM) per pubblicità ingannevole. Davvero?



Ennesima segnalazione dei diretti competitor (in questa occasione WINDTRE, Vodafone Italia e TIM) nei confronti di iliad, che è finita nel mirino dello IAP, l’Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria.

Secondo il Giurì alcuni messaggi pubblicitari di iliad sono in contrasto con l’Articolo 2 del codice Codice di Autodisciplina:

Il Giurì, esaminati gli atti e sentite le parti, dichiara che la pubblicità esaminata è in contrasto con l’articolo 2 del Codice e ne ordina la cessazione”.

L’articolo 2 è relativo a “Comunicazione commerciale ingannevole”:

La comunicazione commerciale deve evitare ogni dichiarazione o rappresentazione che sia tale da indurre in errore i consumatori, anche per mezzo di omissioni, ambiguità o esagerazioni non palesemente iperboliche, specie per quanto riguarda le caratteristiche e gli effetti del prodotto, il prezzo, la gratuità, le condizioni di vendita, la diffusione, l’identità delle persone rappresentate, i premi o riconoscimenti.

Nel dettaglio lo IAP ha ritenuto ingannevoli i seguenti messaggi: “iliad ha sempre campo”; “Fidati di Manuel che di rete se ne intende”; “1° operatore in Italia per disponibilità di rete mobile“.

La risposta di iliad

Questa la risposta ufficiale che arriva direttamente da iliad:

Rispettiamo lo IAP. Restiamo convinti di aver operato in buona fede, dal momento che è un dato di fatto il premio ricevuto da Opensignal. Allo stesso modo, anche la nostra trasparenza è e resta un fatto, come dimostrano:

l’altissimo tasso di soddisfazione dei nostri utenti, 97%;

il bassissimo tasso di conciliazioni, poche centinaia l’anno e in continua diminuzione non solo rispetto all’aumento dei nostri utenti, ma anche in valore assoluto;

infine, la continua crescita dei nostri utenti.

Sono indicazioni concrete e incontestabili del fatto che evidentemente gli utenti che ci scelgono, anche grazie alle nostre pubblicità, trovano nei nostri servizi quello che effettivamente pubblicizziamo

Continua l’accanimento contro iliad

È ormai palese e sotto gli occhi di tutti, che i principali competitor di iliad, non riuscendo con le loro pratiche “commerciali” (tariffe e offerte super competitive create ad hoc) a fermare la crescita dell’operatore che dal 2018 ha conquistato oltre 9,4 milioni di clienti, puntano a screditarlo in altri modi.

Ma invece che accanirsi contro un competitor, che non fa altro che il suo lavoro, cioè proporre tariffe con il giusto rapporto prezzo/qualità, senza vincoli né costi nascosti, WINDTRE, Vodafone e TIM non farebbero prima a lavorare sulla propria immagine, iniziando magari a non applicare più rimodulazioni o aumenti (ora pure legati all’inflazione) ai propri clienti?

Oltretutto, questi “bollini” e riconoscimenti vengono liberamente commercializzati, come accade ad esempio anche con i test Altroconsumo o con i bollini dell’Istituto tedesco di Qualità e Finanza, eppure eccoli lì pronti a segnalare allo IAP di tutto (di casi ce ne sono diversi dal 2018 ad oggi).

Tra l’altro è una attività che non sta nemmeno premiando (se non addirittura un vero e proprio boomerang per i tre gestori): iliad continua a crescere anche nel gradimento e non sarà lo stop a qualche spot a bloccarne la crescita.


Commenta questa e le altre notizie sui nostri profili Facebook e Twitter o nella Community dedicata agli utenti iliad (che conta oltre 20.000 membri).

Puoi seguire Universo Free anche su Google News, cliccando sulla stellina da app e mobile o alla voce “Segui“. Le notifiche in tempo reale con i nostri aggiornamenti e le ultime notizie, sono inoltre disponibili unendoti al nostro canale Telegram.

Universo Free è anche una comoda Web App gratuita che puoi portare sempre con te, scaricala subito sul tuo smartphone. Per segnalarci novità, anteprime, nuove aperture di store iliad, scrivici direttamente da qui.

5 Risposte

  1. Fabio Fois ha detto:

    Anche io ho iliad dà quando era un operatore virtuale, provengo proprio dà Windtre dove l’ultima rimodulazione ha portato il prezzo à 19,50 euro per 30 miseri giga dopo quasi 10 anni di Wind è successivi di tre Italia ho avuto solo disservizi è rimodulazioni ,alla fine iliad con cui mi trovo benissimo sinceramente gli posso perdonare anche qualche problema di ricezione ogni tanto, dà premettere una cosa che dove abito io dentro casa Wind è la stessa tre non prendono nemmeno fuori dalla porta di casa mentre iliad prende è la uso per le sessioni online su Cod warzone quindi secondo me per il costo che ha è i giga che offre per me è il ? premetto che io ho la 150 giga ad euro 9.99 .

  2. Baloo ha detto:

    “La bave du crapaud n’atteint pas la blanche colombe”
    Sono soltanto dei rosiconi
    😉

  3. Ilario ha detto:

    Io ho ILIAD dal primo giorno che è approdata in Italia 29 maggio 2018 non tornerei con gli operatori,tutti, che negli anni ho “provato” manco se mi regalassero un abbonamento gratuito a vita, ho detto tutto.

  4. Dumi ha detto:

    Grande Iliad!