Rimodulazioni e aumenti Vodafone e 3: un bel regalo a Free Mobile

Tante le dichiarazioni degli ultimi mesi da parte degli operatori mobili italiani, tutti – così dicono – pronti a contrastare in ogni modo l’arrivo di Free Mobile in Italia: chi con un operatore mobile virtuale pronto al lancio (TIM con Kena Mobile); chi sta ancora valutando se seguire la stessa strada (Vodafone); chi dopo la fusione (Wind-3), pensa di mantenere i brand separati con due posizionamenti diversi per operare su mercati diversi con clientela diversa (in pratica, anche qui per contrastare meglio l’arrivo di Iliad).

Tutti concentrati a dichiarare alla stampa e ai media che nessuno teme Free Mobile (tra gli ultimi, Maximo Ibarra, CEO della joint venture Wind Tre) che sarà lanciato sul mercato italiano verso la fine di questo 2017, ma di fatto stanno già facendo un bel regalo anticipato al nuovo entrante: sì perché le continue rimodulazioni e aumenti di prezzi delle ultime settimane, non faranno altro che consegnargli ancora più clienti.

E’ infatti proprio di questa settimana la notizie di una nuova serie di rimodulazioni che da aprile coinvolgerà Vodafone e Tre. In modo molto simile a quanto già fatto da Wind (con i piani ricaricabili Senza Scatto e Wind 2) e TIM con Prime go, dal prossimo 18 aprile 2017 anche Vodafone cambierà le condizioni del piano base, portandolo a ben 1,96 euro ogni 28 giorni. Questa la comunicazione ricevuta dai clienti via SMS:

Dal 18/4 cambiano le condizioni economiche del piano base della tua SIM, che avrà un costo di 49 cent/settimana in più, addebitati anticipatamente ogni 4 settimane. Restano invariate tutte le altre condizioni economiche. I minuti, SMS e dati inclusi nella tua offerta non cambiano. Hai diritto entro 30 giorni di recedere dal contratto, o di passare ad altro operatore, senza penali. Per info, condizioni economiche, cambio piano gratuito e diritto di recesso o passaggio ad altro operatore, chiama il 42593 o vai su voda.it/informa . Puoi chiedere di parlare gratis con tutti i numeri e navigare gratis fino a 2 Giga ogni domenica chiamando il 42828

Non va meglio ai clienti Tre. Il servizio Ti ho cercato (per ricevere notifiche di chiamate perse per non raggiungibilità), che era già stato messo a pagamento l’estate del 2015, ora vede addirittura un aumento di oltre il 66%: costerà ben 1,50 Euro al mese invece degli attuali 90 centesimi dal prossimo primo maggio.

LEGGI ANCHE: Free Mobile, ora roaming internazionale è incluso tutto l’anno

Non solo: per i pochi fortunati che ad oggi non si erano visti ancora rimodulare il costo dell’opzione LTE (in particolare chi recentemente aveva attivato promozioni con 4G senza costi aggiuntivi), dal 18 aprile – come comunicato sullo stesso sito dell’operatore – vedranno addebitarsi 1 euro ogni mese.

A causa di intervenute modifiche delle condizioni strutturali di mercato e variazione dei costi sostenuti per l’erogazione dell’opzione 4G LTE, ti informiamo che a partire dal 18 aprile 2017 il costo di rinnovo dell’opzione 4G LTE diventa 1€ al mese (IVA inclusa). I clienti interessati dalla modifica del prezzo dell’opzione 4G LTE ricevono espressa preventiva comunicazione via SMS da parte di 3.

E pensare che la nuova campagna “the future you want” dovrebbe raccontare i valori di tecnologia, trasparenza e fiducia, che caratterizzano il posizionamento del brand 3. Trasparenza e fiducia? Probabilmente sarà in forte calo.

Mancheranno ancora diversi mesi allo sbarco in Italia di Free Mobile, ma non è difficile immaginare che saranno in molti, stufi di un trattamento del genere e della poca trasparenza delle offerte tariffarie, a valutare il passaggio verso il nuovo operatore mobile.

Non a caso lo stesso Xavier Niel di recente aveva parlato dei tre operatori mobili italiani come probabilmente tra i più odiati d’Europa dai consumatori.


Per non perdere nemmeno un aggiornamento, unisciti al nostro canale Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Twitter | Google+

Advertisements

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. Lykanos82 ha detto:

    Sono pienamente d’accordo… stanno proprio consegneranno su un piatto d’argento i clienti a Free Mobile.. ma va bene così, questo è il giusto destino di chi ha spremuto come limoni i clienti per anni e ancora vuole continuare a farlo fino all’ultimo…vedrete che poi si sveglieranno e cercheranno di recuperare con le offerte di retention…. Vodafone dopo quasi 2 anni ancora continua a mandare sms e chiamare per farmi “tornare” ma non ho mai accettato.

Dì la tua o Rispondi ad un commento...