Cresce il numero di impianti di proprietà Iliad / ho. mobile in Lombardia


Proseguono a pieno ritmo i lavori del gruppo Iliad per estendere la copertura di rete del nuovo operatore mobile italiano (ho. mobile), che ora raggiunge (almeno sulla carta) anche il capoluogo milanese.

Se infatti continuano gli “avvistamenti” – in diverse città italiane e da parte di molti utenti – dell’identificativo 222 50 nella ricerca manuale della rete dal proprio smartphone (su cui ad oggi non c’è nessuna conferma possa trattarsi di Iliad, non essendo ancora stato comunicato dal Ministero dello Sviluppo Economico a chi corrisponde questo Mobile Network Code), è più facile immaginare possa trattarsi di RAN Sharing su rete Wind Tre (anche se con l’indicazione momentanea indica 222 50 e non il nome di uno specifico operatore) e non reali installazioni ho. mobile.

Nel frattempo però è possibile avere dei dati certi su quelle che sono le installazioni del gruppo francese in Lombardia, o meglio degli impianti che risultano intestati al gruppo francese e che sono o saranno utilizzati per la copertura di rete in queste zone.

Se la scorsa settimana vi avevamo elencato i primi comuni coinvolti, oggi la lista si allunga ulteriormente, confermando che l’operatore francese potrà indubbiamente contare anche su diversi impianti di proprietà oltre che al roaming su rete Wind Tre.

Impianti Iliad a Milano

Iliad Milano

Passano da 5 a 7 gli impianti di proprietà Iliad (ho. mobile) nei comuni del milanese, di cui uno proprio a Milano città (seppur in zona periferica) e un secondo a Paderno Dugnano.

Impianti Iliad in Monza Brianza

Anche per quanto riguarda Monza Brianza, oltre ai già segnalati Cesano Maderno e Lissone Sud, si aggiungono ora Desio e Giussano.

Iliad Monza BrianzaTutti gli impianti segnalati risultano con Segnalazione Certificata di Inizio Attività, quindi pronti ad essere utilizzati nel momento più opportuno dal proprietario (in questo caso Iliad Italia Spa, la filiale italiana del gruppo Iliad).

Cos’è la SCIA. La SCIA è di fatto un’autocertificazione con cui vengono inoltrate alle autorità preposte tutte le informazioni dettagliate richieste, compresi eventuali elaborati tecnici e planimetrici e sui cui l’ente di controllo (in questo caso ARPA Lombardia) può effettuare successivi ed eventuali verifiche di competenza.

Non ci sono al momento aggiornamenti per quanto riguarda invece i comuni delle altre province lombarde, dove non sono stati notificati impianti di proprietà Iliad. Non mancheremo di aggiornarvi sullo sviluppo della rete del nuovo operatore mobile italiano, grazie anche alla nostra sezione dedicata.


Per non perdere nemmeno un aggiornamento, unisciti al nostro canale Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Twitter | Google+

Advertisements

Dì la tua o Rispondi ad un commento...