Per Fitch l’obiettivo iniziale di Iliad al 10% di quota in Italia è realistica


Nel rapporto “Italian Telecoms: a changing competitive landscape” diffuso oggi dall’agenzia internazionale di rating Fitch, si parla anche del lancio di Iliad in Italia e di come potrebbe creare non pochi problemi ai competitor.

Secondo Fitch, Iliad lancerà una offerta competitiva che potrebbe attrarre molti clienti dagli altri operatori esistenti, TIM, Vodafone, Wind Tre e gli operatori mobili virtuali (MVNO).

LEGGI ANCHE: Ufficiale, è di Iliad (ho. mobile) la rete “222 50”

L’ingresso di Iliad (con i suoi prezzi vantaggiosi) produrrà pressione sui prezzi in tutto il mercato italiano e non dovrebbe essere particolarmente difficile per il gruppo francese raggiungere in breve tempo quello che è il suo obiettivo iniziale: il 10% di quota di mercato in Italia.

LEGGI ANCHE: Iliad, in Italia meno del 10% di quota per pareggio EBITDA

Fitch Ratings prevede che i ricavi nei servizi di telefonia mobile nel mercato italiano subirà una contrazione nei prossimi tre anni proprio a causa dell’arrivo di Iliad, anche se afferma come l’offerta tariffaria probabilmente sarà meno aggressiva rispetto al famoso lancio del 2012 in Francia, dove ha letteralmente stravolto il mercato.

LEGGI ANCHE: Iliad, cosa è successo in Francia al lancio di Free Mobile

Tra i motivi a sostegno di questa tesi di Fitch ci sono: la forte concorrenza sui prezzi nel nostro Paese e differenze operative (in Italia, rispetto alla Francia, Iliad non avrà già una base clienti nella telefonia fissa o un canale distributivo già attivo da tempo). Gli altri operatori sono avvisati.


Per non perdere nemmeno un aggiornamento, unisciti al nostro canale Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Twitter | Google+

Advertisements

Dì la tua o Rispondi ad un commento...