Debutta in Italia un nuovo operatore mobile (spusu), ma le tariffe per ora deludono



Sulla carta doveva essere un nuovo operatore mobile virtuale pronto a portare ancora più concorrenza nella telefonia mobile italiana, con alcune promesse che ricordavano quelle di iliad, tra cui zero vincoli o costi nascosti, ma dopo la presentazione di oggi, la realtà è un po’ differente.

Spusu, questo il nome del “virtuale” controllato dalla società austriaca Mass Response, che opera in Italia sulla rete WINDTRE, ha lanciato questa mattina le sue prime offerte, tre proposte che hanno deluso molti consumatori, almeno a giudicare dai commenti lasciati su portali di settore (come quello dei colleghi di MVNO News) o sui social network.

Mentre in Austria spusu offre decine di offerte diverse, davvero per tutti i gusti, in Italia ha debuttato con soli tre pacchetti tariffari, il cui prezzo è tutt’altro che conveniente:

  • Offerta S-ole: prevede 500 minuti di chiamate verso tutte le numerazioni nazionali, 100 SMS e 10 Giga di traffico dati (fino a 300 Mbps in download e 50 Mbps in upload) con la possibilità di accumulare fino a 20 Giga di riserva, al costo di 7,90 euro al mese. In Roaming in UE è possibile utilizzare tutti i minuti e SMS dell’offerta e fino a 3,7 GB al mese.
  • Offerta M-are: offre 1.000 minuti di chiamate verso tutte le numerazioni nazionali, 200 SMS e 15 Giga di traffico dati con la possibilità di accumulare fino a 30 Giga di riserva, al costo di 9,90 euro al mese. In Roaming in UE è possibile utilizzare tutti i minuti e SMS dell’offerta e fino a 4,6 GB al mese.

  • Offerta L-una: offre 2.000 minuti di chiamate verso tutte le numerazioni nazionali, 500 SMS e 50 Giga di traffico dati con la possibilità di accumulare fino a 100 Giga di riserva, al costo di 13, 90 euro al mese. In Roaming in UE è possibile utilizzare tutti i minuti e SMS dell’offerta e fino a 6,5 GB al mese.

Tutte e tre le offerte prevedono (in via promozionale) la possibilità di avere subito disponibili i GB previsti come riserva, ma se si prova a fare un minimo di paragone con iliad, ne escono decisamente sconfitti.

Con 7,99 euro al mese iliad permette di attivare la sua offerta “di punta”, ovvero la iliad Giga 50, con minuti e SMS illimitati e 50 Giga (più chiamate internazionali verso oltre 60 destinazioni e 4 GB di traffico dati dedicato al solo Roaming in UE), mentre il nuovo MVNO spusu con pochissimi centesimi in meno al mese propone 10 Giga (che nella migliore delle ipotesi diventano 30 il mese successivo) e “solo” 500 minuti e 100 SMS.

Senza contare alcuni dettagli emersi leggendo le condizioni generali di contratto, con la SIM che viene cessata (con relativa perdita del numero) dopo tre mesi di mancato rinnovo dell’offerta sottoscritta oppure un costo extra mensile di 1 euro che viene addebitato ogni mese sul credito residuo per continuare ad essere raggiungibili (sempre nel caso in cui l’offerta non venga rinnovata).

Un nuovo operatore che per certi aspetti è diverso da tutti quelli presenti sul mercato, da una parte per i GB di riserva (che possono sempre tornare utili), dall’altra per la breve durata della SIM in caso di mancato rinnovo dell’offerta (solo tre mesi per poi vedersi cessare l’utenza, non è proprio il massimo).

via mvnonews.com


Segui Universo Free anche su Google News, clicca sulla stellina da app e mobile o alla voce “Segui“. Non perderti le ultime notizie con le notifiche in tempo reale, unisciti al nostro canale Telegram e seguici nella grande community Facebook e Twitter. Universo Free è anche una comoda Web App gratuita che puoi portare sempre con te, scaricala subito sul tuo smartphone.

14 Risposte

  1. Marco-uu ha detto:

    50Gb al mese per 7.99€. Se non si chiama e non si inviano SMS diventano 150Gb al mese.
    Stavo pensando di farla per il router portatile (quindi solo dati), così sarebbero 150Gb tutti i mesi! Mi sembra conveninte…
    Che dite?

  2. Krasto ha detto:

    È un’offerta dedicata ai tralicci che chiamano i loro amici in austria

  3. cortes ha detto:

    Perdenti in partenza

  4. Maurizio ha detto:

    Presumo diventeranno un operatore etnico ovvero limitato all’alto Adige, dove c’è utenza di lingua tedesca e dove gli stessi (200.000 persone circa), potranno utilizzare il bundle per chiamare i loro pseudo compatrioti in Austria (Tirolo).

  5. dobale ha detto:

    Tutto vero, però ha le telefonate internazionali (no il roaming) dall’Italia verso altri Paesi europei, comprese nel pacchetto. Corrigeretimi se sbaglio.😁

  6. Alessandro D'Arpini ha detto:

    Mi spiace ma… Sono già Spusu-ato con ILIAD.
    Poi c’è il Covid-19 e la cerimonia nuziale non si può fare.

  7. Domenico ha detto:

    Ma dove si avviano? La concorrenza è spietata

  8. Mike85 ha detto:

    Siccome queste tariffe fanno chiamare in tutta la zona UE (!) (2000 min!) non mi sembra tanto deludente – anzì. Sudtirolesi hanno un parecchi parenti e amici in Austria, Germania e questa tarifa è il top per chiamare dal Italia al estero.

  9. Patrizio ha detto:

    Beh, sono proprio curioso di sapere quante persone sottoscriveranno una loro sim. Forse nemmeno il loro Amministratore Delegato……..

Commenta...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: