Vi mancavano le rimodulazioni WINDTRE? La prossima scatterà il 23 settembre 2020



Mentre da una parte WINDTRE con il suo second brand Very Mobile tenta di recuperare clienti da iliad con una campagna “winback” lanciata diversi giorni fa con un massivo invio di SMS, dall’altra rischia di perderne molti di più con una nuova rimodulazione prevista per il prossimo 23 settembre.

WINDTRE

Con una comunicazione via SMS lanciata proprio oggi, in pieno agosto, WINDTRE sta notificando ai propri clienti che rimodulerà i piani a consumo. Questo il contenuto dell’SMS:

Modifiche contratto: dal 23/9 la tua offerta cambia. Costo 4E/mese con traffico incluso di pari importo, chiamate Naz a 29 Ec/min no scatto/risp e tariff a sec, SMS 29Ec, 1GB a 90Ec/giorno. Recesso senza costi da web, Racc A/R, PEC, 159, negozi o cambio operatore fino al giorno prima della variazione. Maggiori info sul sito WINDTRE menu WINDTRE informa

Questo il dettaglio riportato nella sezione “WINDTRE Informa”, per chi ha difficoltà ad interpretare un SMS oggettivamente fin troppo abbreviato:

Con l’obiettivo di garantire gli investimenti e continuare ad assicurare un servizio di qualità, WINDTRE introduce, a partire dal 23 settembre 2020, alcune modifiche delle condizioni di offerta per i piani tariffari a consumo.

Tali piani avranno traffico incluso fino a 4 euro al mese e potranno chiamare tutti i numeri nazionali, fissi e mobili, a 29 centesimi al minuto, senza scatto alla risposta e con tariffazione al secondo.

Il costo per gli SMS è di 29 centesimi e per gli MMS 50 centesimi. Il costo della Videochiamata verso WINDTRE è di 50 cent/minuto e verso altri operatori di 1 euro al minuto. Per la navigazione Internet è disponibile 1GB giornaliero al costo di 0.99 euro.

Il giga è utilizzabile fino alle 23.59 del giorno in cui è stato erogato; una volta esaurito, la navigazione sarà bloccata fino al giorno successivo. E’ previsto un costo mensile di 4 euro.

Le direttrici di traffico non utilizzabili con il credito promozionale incluso nell’offerta sono: SMS solidali e numerazioni voce in sovrapprezzo, roaming extra UE, servizi VAS, canoni e costi di attivazione delle offerte.

I clienti interessati riceveranno una comunicazione via SMS, a partire dal 19 agosto 2020

Per chi non volesse subire l’ennesima rimodulazione, oltre a valutare un altro operatore mobile (con una semplice portabilità del numero), può esercitare il Diritto di Recesso (come previsto dall’art. 70 comma 4 del Codice delle Comunicazioni Elettroniche), senza penali né costi di disattivazione, entro 30 giorni dalla ricezione della comunicazione via SMS.

Per farlo, può optare per una delle seguenti modalità:

  • lettera raccomandata A/R al seguente indirizzo: Wind Tre S.p.A. CD MILANO RECAPITO BAGGIO Casella Postale 159 20152 MILANO MI;
  • via PEC, scrivendo a servizioclienti159@pec.windtre.it;
  • presso un punto vendita WINDTRE;
  • chiamando il 159 per acquisire la richiesta accertando la propria identità;
  • attraverso l’assistente digitale “WILL” in Area Clienti e app WINDTRE.

A questi costi mensili, non è difficile trovare tariffe a consumo migliori, specialmente tra gli operatori mobili virtuali, mentre per le offerte a pacchetto, c’è chi come iliad propone piani a partire da 4,99 euro al mese (con minuti e SMS illimitati e 40 MB a 4,99 euro al mese) oppure le ormai note iliad Giga 50 (con minuti e SMS illimitati e 50 Giga a 7,99 euro al mese) o Giga 40 (con minuti e SMS illimitati e 40 Giga a 6,99 euro al mese).


Segui Universo Free anche su Google News, clicca sulla stellina ✩ da app e mobile o alla voce “Segui”. Non perderti le ultime notizie con le notifiche in tempo reale, unisciti al nostro canale Telegram e seguici nella grande community Facebook e Twitter. Universo Free è anche una comoda Web App gratuita che puoi portare sempre con te, scaricala subito sul tuo smartphone.

8 Risposte

  1. Domenico ha detto:

    A causa di una delle tante rimodulazioni (sempre a sfavore del cliente, chissà perché…) son passato a iliad e mi trovo benissimo

  2. Michele ha detto:

    Io mi rifiuto di credere che questo stia accadendo per davvero,secondo me siamo tutti(noi sfigati clienti di Infostrada Wind-3)in un gigantesco esperimento sociale,non è possibile assistere ad un simile stillicidio di abusi perpetrati ai nostri danni e senza che nessuno muova un dito.E gli altri operatori non sono nemmeno migliori,anzi,in alcuni casi riescono persino ad essere peggiori,ed infatti io resto esposto alla tortura in fondo al pozzo col pendolo senza poter cambiare operatore.

    • Alessandro D'Arpini ha detto:

      Le belle pensate degli Operatori (fissi o mobili è lo stesso) che offrendo a rate un terminale, un decoder etc, chiedono poi a chi vuole andarsene o il pagamento in unica soluzione oppure il proseguimento delle rate, è provato scientificamente presentarsi dopo le ore 18 e fino alle ore 6 del mattino.
      Sono effetti ben noti ai virologi. Comincia uno, segue l’altro come avviene per le ciliegie.

  3. Cristian ha detto:

    Buongiorno !
    A proposito di fisso …
    Quando esce iliad con il fisso ?
    Ho Wind Infostrada e sinceramente mi son rotto i marroni a furia di rimodulazioni …
    Pretendo una risposta ! 😂😂😂
    Anche approssimativa !
    Grazie

  4. Davide Rozzi ha detto:

    Ma a W3 non basta già l’emorragia di clienti che sta avendo da quando si sono unite le due società?

  5. Alessandro D'Arpini ha detto:

    C’è anche TIM che rimodula il fisso. Prese aggiuntive e telefono compresi, nonché invio fattura cartacea.
    Ancora oggi evidentemente c’è chi ha le prese aggiuntive e/o il telefono a noleggio!
    Devo ammettere che queste rimodulazioni mi fanno molto piacere? Ebbene si, lo ammetto.

    • gian ha detto:

      In genere sono i vecchi clienti (vecchi nel vero senso della parola) che hanno ancora le prese aggiuntive e telefono a noleggio, roba di secoli fa. Me li ricordo anche io quei tempi, e appena fu concesso all’utente di poter mettere mettere mano agli impianti con tecnici di loro fiducia, smontai le prese aggiuntive,la suoneria supplementare e i due telefoni e li consegnai nel loro negozio. In una fiera di elettronica riacquistai le prese e la suoneria, oltre a due telefoni nuovi di pacca con il loro marchio…pagati 1/4 rispetto al loro listino. Passai poi ad Infostrada, con una delle tante offerte “per sempre”, un tempo che doveva essere infinito e durato 24 mesi, tra rimodulazioni e disservizi. Abbandonati loro sono finito con Vodafone, dopo il primo anno aumenti su aumenti ed eliminazione di tutti gli sconti promessi, con l’ultima beffa: appena hanno terminato di scontare in bolletta il maltolto della fatturazione a 4 settimane, si sono ricordati, dopo 5 anni dall’attivazione, di addebitarmi 50 euro perchè pago con bollettino postale, loro per ridarmi 30 euro ci hanno messo 6 mesi. Quando Iliad arriverà nel fisso non mi aspetto che mi regali niente, ma che abbia la stessa serietà che ha avuto fino ad ora nel mobile.

Commenta...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: