Rete iliad: tra pochi mesi coperte anche zone isolate della Valle di Renara (Alpi Apuane)

Rete iliad Alpi Apuane


Mentre sempre più spesso leggiamo di proteste e ricorsi contro installazioni di antenne della telefonia mobile di iliad (5G o meno che siano), ogni tanto è bello segnalare anche notizie che vanno in direzione opposta.

Una di queste riguarda la Valle di Renara, nelle Alpi Apuane, dove a breve i residenti delle frazioni di Casania, Resceto, Redicesi, Guadine e Gronda (nel Comune di Massa) potranno usufruire di servizi di telefonia mobile targati iliad.

Le prime trattative erano partite ad inizio anno ed ora da parte dell’amministrazione comunale arriva la conferma: accordo siglato e tempi certi per l’installazione dell’infrastruttura necessaria a coprire l’area interessata.

Tutti i lavori per la costruzione dell’antenna di montagna (e relativi collegamenti di terra) verranno realizzati entro sei mesi, dunque in tempi brevi.

Secondo quanto riferito dall’assessore all’Ambiente e Innovazione tecnologica del Comune di Massa – Paolo Balloni – sulle colonne del quotidiano La Nazione di ieri, “Abbiamo concretizzato un percorso atteso da tantissimi anni. È un segnale importante per il rilancio della montagna in termini di sicurezza, del ripopolamento e del turismo perché i cittadini potranno accedere a servizi utili che diventano indispensabili soprattutto in momenti di emergenza, come quelli che abbiamo vissuto negli ultimi mesi, in cui è diventato necessario lavorare o studiare da casa.

Grazie al gentleman agreement siglato con iliad, a seguito del rilascio delle autorizzazioni, possiamo anche contare su tempi certi per la realizzazione di tutta l’infrastruttura tecnologica; infatti nell’accordo si stabilisce che sia la rete di terra che l’antenna di montagna debbano essere eseguite entro sei mesi”

Parole di soddisfazione anche da parte della delegata alla montagna Giorgia Garau: “Fin dai primi momenti del nostro insediamento abbiamo lavorato per far sì che fosse sviluppata la rete nelle zone montane, da sempre afflitte da gravi carenze e disservizi”.

L’accordo prevede la realizzazione di una rete composta da un nodo a Pian della Fioba, che coprirà la Valle di Renara, e cinque nodi in pianura (a Massa e uno nella frazione di Romagnano).

Pian della Fioba Massa

Pian della Fioba (evidenziato in rosso) – via Google Maps

Quello della scarsa copertura delle località montane è un tema ben noto. Si tratta principalmente di aree difficili da coprire (spesso mancano anche i collegamenti in fibra ottica per gli impianti di telefonia mobile) e dove gli operatori non investono o investono molto poco, vista la scarsa densità abitativa (e relativo ritorno economico).

Un bel passo avanti per chi vive in quest’area, per la loro sicurezza e quella di turisti ed escursionisti che vi fanno visita.


Commenta questa e le altre notizie sui nostri profili Facebook e Twitter o nella Community dedicata agli utenti iliad (che conta già oltre 14.000 iscritti).

Puoi seguire Universo Free anche su Google News, cliccando sulla stellina da app e mobile o alla voce “Segui“. Le notifiche in tempo reale con i nostri aggiornamenti e le ultime notizie, sono inoltre disponibili unendoti al nostro canale Telegram.

iliad community

Universo Free è anche una comoda Web App gratuita che puoi portare sempre con te, scaricala subito sul tuo smartphone. Per segnalarci novità, anteprime, nuove aperture di store iliad, scrivici direttamente da qui.

1 Response

  1. Mario Di Simone ha detto:

    Quando arriverà la copertura nelle piccole isole della Sicilia?

Commenta...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: