5G: in Svizzera velocità record per Salt e Nokia, superati i 4.5 Gbps


Salt e Nokia hanno illustrato con successo come la quinta generazione di tecnologia mobile (5G) consentirà nuovi utilizzi e business case per clienti mobili in Svizzera, come la realtà virtuale e la realtà aumentata, le auto senza conducente e i convogli stradali controllati a distanza, nonché l’automatizzazione continua di processi di produzione e servizi complessi.

5G Demo Salt Nokia

Test velocità 5G Salt – Nokia che ha permesso di raggiungerei 4.5 Gbps

La dimostrazione 5G si è svolta nella sede centrale di Salt a Renens: utilizzando un’antenna 5G con 8x8MiMo, sono state raggiunte velocità record e non solo.

E’ stata ottenuta la più alta velocità di download di dati mai misurata sulla tecnologia mobile in Svizzera con 4,5 Gbps nella banda di frequenza a 3,5 GHz (banda 42), è stata raggiunta nel test a banda larga.

Le applicazioni per la realtà virtuale hanno dimostrato la latenza di rete ultraveloce (nell’ordine di 1 millisecondo) in condizioni reali e la stabilità complessiva della rete 5G.

La trasmissione video in diretta a 360 gradi diffusa da una seconda postazione ha confermato anche la latenza della rete ultraveloce in condizioni reali e la capacità della rete 5G.

Oltre a soddisfare il crescente fabbisogno della popolazione svizzera quanto a mobilità e raggiungibilità durante un viaggio, la rete 5G integrerà le infrastrutture a banda larga ad alta velocità già esistenti in zone remote e nei casi in cui l’installazione di reti in fibra ottica non è economicamente sostenibile.

Salt ha già iniziato a preparare la sua rete per questo grande passo verso l’infrastruttura di telecomunicazioni del futuro e continua a seguire attentamente l’evoluzione intorno all’ecosistema 5G, così come l’assegnazione delle frequenze di telefonia mobile, annunciata per il secondo semestre 2018 dalla Commissione federale delle comunicazioni (ComCom).

Per i clienti svizzeri e per l’economia nel suo complesso, è della massima importanza garantire che questa prossima assegnazione di frequenze mobili avvenga in condizioni eque. Ciò vale in particolare per le frequenze 700 MHz e 3,5 GHz, che sono fondamentali per l’attuazione del 5G in Svizzera.

Per garantire condizioni di mercato adeguate e favorire lo sviluppo del 5G, ad ogni operatore dovrebbe essere offerta un’equa opportunità di ottenere una quantità critica di spettro nelle bande di frequenza 700 MHz (cioè 2 x 10 MHz) e 3,5 GHz (cioè 80 MHz), per esempio fissando un tetto massimo alle offerte. In caso contrario, la ComCom potrebbe essere responsabile dell’uscita degli operatori dal mercato.

Andreas Schönenberger, CEO di Salt Mobile, ha dichiarato:

Con questa dimostrazione, Salt mostra la sua disponibilità tecnologica per l’infrastruttura mobile di domani. Non vediamo l’ora di iniziare il lancio del 5G e così permettere ai nostri clienti di sfruttare pienamente le immense opportunità che la digitalizzazione offre loro .

Frédéric Bénéteau, a capo del Customer Business Team di Nokia ha aggiunto:

Nokia è orgogliosa di assistere il suo cliente di lunga data nella preparazione di un’implementazione nazionale del 5G in Svizzera. Siamo molto entusiasti di questa opportunità per mettere in mostra il nostro know-how e la nostra competenza internazionale nella fornitura dell’ infrastruttura mobile di domani.

fonte: comunicato stampa


Per ricevere le ultime notizie, le anticipazioni esclusive e i nostri aggiornamenti prima di tutti, unisciti al nostro canale Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Twitter | Google+

Advertisements

Una risposta

  1. Antenna Discount ha detto:

    Qui a volte neanche il 3G funziona ……beati test surrogati di ipotetiche velocità massime 😎😎

Commenta...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: