iliad: impatto positivo di 8,5 miliardi per l’economia. Lancio 5G nel corso del 2020, tutti i siti radio già 5G Ready



In un incontro con la stampa avvenuto questa mattina presso la sede di iliad Italia a Milano (a cui ovviamente non potevamo mancare), l’AD Benedetto Levi ha fatto il punto sulla crescita dell’operatore mobile che ha debuttato nel maggio del 2018, oltre alla presentazione di uno studio I-Com (Istituto sulla Competività) sui benefici portati sul mercato.

Conferenza stampa Benedetto Levi

Benedetto Levi AD iliad Italia (© universofree.com)

Levi ha smontato durante la conferenza stampa molte dicerie (tirate in ballo non a caso dai competitor), come quella per cui iliad è la causa dell’abbattimento dei margini del settore (con relativa possibile perdita di posti di lavoro).

Dati alla mano, i tre principali gestori italiani presentano un margine di redditività – calcolato come rapporto tra l’EBITDA Adjusted e i ricavi – tra i più alti in Europa pari al 39%, rispetto al 34% della Germania, al 32% della Spagna e al 29% del Regno Unito.

Dunque non proprio margini ridotti all’osso e insostenibili, come i competitor vogliono far credere.

Slide I-Com

Slide I-Com sull’impulso alla domanda di connettività

Rete iliad e 5G

Levi si è detto inoltre molto soddisfatto per aver superato l’obiettivo dei 3.500 siti completamente equipaggiati a fine dicembre.

Sul tema 5G, ha ribadito che iliad non mancherà di lanciare la sua offerta commerciale entro quest’anno (con molta probabilità nella seconda parte dell’anno), spiegando che l’azienda non è interessata a sole azioni marketing come quelle messe in atto dagli attuali operatori, che offrono il 5G con una copertura parziale su pochissime città (oltre al fatto che gli smartphone compatibili con questa nuova tecnologia sono ancora pochi).

Oltre 300 Corner e Store iliad

A fine anno erano oltre 300 i Corner e gli store iliad presenti su territorio italiano, con un nuovo flagship store di prossima apertura a Bologna (su cui è ancora aperta la selezione di personale), prevista nelle prossime settimane.

Studio I-Com

Che tipo di benefici ha portato iliad dal suo sbarco ad oggi? Sicuramente una riduzione del grado di concentrazione del mercato, impulso alla domanda di connettività, impulso agli investimenti nel settore e maggiore soddisfazione dei consumatori (lo studio completo è scaricabile a fondo articolo).

Con l’arrivo di iliad c’è stato un aumento dell’offerta commerciale, che è via via migliorata con un consumo dati medio disponibile oggi di 50 Giga contro i 7,2 di febbraio 2018 e un costo medio per GB di 0,29 euro contro 2,80 euro di febbraio 2018.

Nell’ultimo anno il traffico dati unitario mensile è aumentato del 61% (settembre 2018/2019) con una significativa accelerazione rispetto al trend precedente.

Sul lato degli investimenti complessivi degli operatori mobili, nel 2018 si è registrato un +48%, grazie a più concorrenza per servizi migliori e tecnologie più avanzate. Tutti gli operatori mobili nel 2018 hanno investito di più.

Impulso agli investimenti

Slide I-Com sull’impatto degli investimenti di iliad sull’economia nazionale e l’occupazione

Impatto investimenti iliad. Il totale investimenti effettuati e programmati dal gruppo è di 3,4 miliardi di euro, con un impatto di 8,5 miliardi di euro sull’economia nazionale, di cui 7 miliardi per maggiore attività economica nelle telecomunicazioni e settori ad esse collegati e circa 1 miliardo per effetto indotto ossia i maggiori consumi derivanti dai redditi più elevati dei lavoratori.

Circa 34.000 unità di lavoro in più (34.302), calcolando anche l’indotto, in un contesto caratterizzato, negli ultimi anni, da un trend di riduzione (-7,8% nel 2017 e -2,5% nel 2018).

Maggiore soddisfazione dei consumatori. In un contesto caratterizzato da forte litigiosità, solo poco più di 1.000 istanze hanno interessato iliad. Per l’esattezza 0,3 istanze su 1.000 SIM contro una media di settore di 1,5 istanze su 1.000 SIM (dati AGCOM).

Istanze

Slide I-Com sulla maggiore soddisfazione dei consumatori

Istanze che per iliad hanno riguardato principalmente problematiche legate alla logistica (spedizione della SIM al cliente) e mancato rinnovo dell’offerta per problemi con la carta di credito collegata all’account, mentre per gli altri gestori principalmente si tratta di istanze legate a ben altri problemi, come quelli ad esempio sulla fatturazione, addebiti non dovuti, rimodulazioni etc.

Il Comunicato Stampa

30 gennaio 2020 – I-Com, Think Tank indipendente con nota esperienza nell’analisi sulla competitività, ha elaborato uno studio riguardo l’impatto generato da iliad sull’economia e sui consumatori in Italia.

iliad esordisce in Italia in seguito alla fusione tra Wind e H3G per assicurare un migliore livello concorrenziale in un mercato caratterizzato da altissimi livelli di concentrazione, data la presenza di tre operatori con quote simili che detengono complessivamente oltre il 90% del mercato mobile. Gli stessi presentano un margine di redditività – calcolato come rapporto tra l’EBITDA Adjusted e i ricavi – tra i più alti in Europa pari al 39%, rispetto al 34% della Germania, al 32% della Spagna e al 29% del Regno Unito.

ILIAD È DALLA PARTE DEGLI UTENTI

iliad ha raggiunto, in circa un anno e mezzo, una quota di mercato pari circa al 5,6% con 4,5 milioni di utenti, puntando su una condotta basata sulla trasparenza e la chiarezza verso gli utenti, in un settore storicamente caratterizzato da alta litigiosità tra clienti e operatori.

Nel 2018, infatti, il numero di istanze presentate dai consumatori contro i propri operatori ha sfiorato quota 120.000, con un ammontare di circa 5,8 milioni di sanzioni nel 2018 e più di 25 milioni nel solo 2019 ricevute dagli altri operatori, mentre iliad non ha mai ricevuto alcuna sanzione da parte delle autorità di settore, a testimonianza della veridicità della promessa di trasparenza e assenza di costi nascosti.

ILIAD PORTA ALLA CREAZIONE DI 34.000 POSTI DI LAVORO

iliad si è già impegnata in investimenti in Italia pari a circa 3,4 miliardi di euro (di cui 1,2 miliardi di euro per le frequenze 5G).  I-Com calcola che tali investimenti portano alla creazione di circa 34.000 posti di lavoro generati attraverso lo sviluppo dell’infrastruttura proprietaria di rete su tutto il territorio, la crescita della rete di vendita, l’impiego di call center per le attività di customer care localizzati esclusivamente in Italia, oltre che attraverso i posti di lavoro indotti.

GRAZIE A ILIAD AUMENTANO GLI INVESTIMENTI DI TUTTO IL SETTORE

A conferma del fatto che maggiore concorrenza stimoli gli investimenti di tutti gli attori del settore, nel 2018 gli investimenti nella rete mobile hanno mostrato un aumento di quasi il 42% rispetto al 2017, e del 14,3% rispetto alla media dei 5 anni precedenti. Dato particolarmente significativo se si considera che il settore delle TLC ha rappresentato in totale il 5,9% degli investimenti complessivi in Italia nel 2018.

Inoltre, I-Com stima un impatto globale sull’economia italiana positivo per 8,5 miliardi, grazie all’ingresso nel mercato del quarto operatore, ai suoi investimenti e al conseguente aumento dei consumi.

ILIAD HA PERMESSO UNA SVOLTA NELLA DIGITALIZZAZIONE IN ITALIA

Dall’ingresso di iliad e delle sue offerte ad alto contenuto di GB, si registra un aumento sul mercato del 61% del consumo medio mensile per utente di dati mobili rispetto all’anno precedente. Tale dato conferma il forte contributo portato da iliad per colmare il digital divide e aumentare il livello di digitalizzazione del nostro paese, storicamente in ritardo rispetto alla media europea.

Analizzando l’andamento delle offerte di tutto il mercato a partire dall’ingresso di iliad, emerge inoltre una disponibilità di traffico dati notevolmente aumentata da parte di tutti gli attori: i GB offerti dagli operatori mobili, che prima dell’ingresso di iliad risultavano pari a 7,3 GB in media, sono passati a una media di 50 GB.

Oltre al maggior consumo di traffico dati mobili, contribuiscono a creare una spinta verso la digitalizzazione anche altri elementi caratteristici di iliad: quali il fatto di permettere la sottoscrizione solo attraverso pagamenti digitali e tracciabili, la semplicità di utilizzo, l’assenza totale di costi nascosti e l’innovazione portata con le Simbox, i distributori automatici tramite cui è possibile ottenere una SIM iliad in totale sicurezza e in soli 3 minuti.

Allegati: download Studio I-Com sulla concorrenza | Versione completa


Segui Universo Free anche su Google News, clicca sulla stellina da app e mobile o alla voce “Segui“. Non perderti le ultime notizie con le notifiche in tempo reale, unisciti al nostro canale Telegram e seguici nella grande community Facebook e Twitter. Universo Free è anche una comoda Web App gratuita che puoi portare sempre con te, scaricala subito sul tuo smartphone.

8 Risposte

  1. Giovanni Benderli ha detto:

    Ho optato per ILIAD dal suo primo giorno e ne sono felice. I pochissimi problemi riscontrati sono stati risolti rapidamente e con la cortesia che caratterizza gli operatori dedicati all’assistenza. Aspetto fiducioso l’arrivo del 5G e di Internet sulla linea fissa. Bravo ILIAD per la serietà e il modo in cui si è differenziata dagli altri operatori di telefonia mobile.

  2. Mattia ha detto:

    La triade sta pagando cara anni e anni di abusi nei confronti dei suoi clienti. Spero iliad raddoppi presto il numero dei clienti..

  3. Renzo ha detto:

    Salve buonasera a tutti ,senza ombra di dubbio la serietà e la disponibilità di iliad è inequivocabile.
    Io sono passato da pochi giorni con loro
    Proveniente da Tim.
    L’unico problema che riscontro è la copertura ,e non è poca cosa,io vivo a Prato (PO) e ho il roaming attivo, ma purtroppo pure avendo il segnale del 4 g pieno la connessione internet e spesso intermittente inoltre riscontro di chiamate che non risultano disponibile.
    I dati e il telefono credo che oramai siano indispensabile per tutti noi .e, quindi,la connettività deve essere al 100%
    Mi vedo costretto ha cambiare di nuovo operatore.
    E devo dire che mi dispiace ,speriamo che nel prossimo futuro la copertura migliori.
    Un saluto .
    RM.

  4. Luca ha detto:

    Come smontare in pochi secondi le teorie disfattiste dei concorrenti che han colto subito l’occasione per gridare ai 4 venti che per colpa di iliad sono costretti a licenziare. Certo certo.

    • Massimo D'Onofrio ha detto:

      Caro Luca, condivido appieno quello che hai detto….e ti confermo che faccio parte di un gruppo di 330 persone che nel 2011 venne fatto gentilmente uscire da una di queste grandi aziende di telefonia mobile semplicemente per aumentare i suoi già consistenti guadagni…..e all’epoca Iliad non era neanche nei nostri pensieri…..

  5. Simone ha detto:

    Cliente soddisfatto da oltre un anno e mezzo. GRAZIE di esistere!

  6. Marco ha detto:

    Grande iliad! L’ennesima dimostrazione che TIM Vodafone e compagnia bella i margini fatti a nostre spese li hanno sempre avuti e pure abbondanti! Vi auguro di continuare così e crescere ad un ritmo più che sostenuto!

Commenta...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: