Il Gruppo iliad lancia Stancer, soluzione di pagamento innovativa e low cost (in futuro anche in Italia)

Stancer iliad


Ne avevamo scritto lo scorso gennaio ed ora è realtà: il Gruppo iliad lancia Stancer, la sua soluzione di pagamento (con carta di credito), innovativa e low cost.

Non è una banca, ma un fornitore di servizi di pagamento che offre soluzioni a basso costo per commercianti e piccole imprese. Un’idea lanciata da Xavier Niel nel 2018 e che ora è diventata realtà.

Prima del lancio avvenuto oggi, il servizio è stato già utilizzato all’interno del Gruppo iliad. Ora si parte dal mercato francese, ma in futuro arriverà anche in Italia e in altri paesi dove è presente il gruppo fondato da Xavier Niel.

Questa nuova filiale di iliad propone un’offerta non vincolante disponibile per tutti i canali di distribuzione, con un prezzo basso e un’implementazione relativamente semplice. È sufficiente che il commerciante vada sul sito web di Stancer e si registri in pochi minuti.

In questo modo otterrà una API (interfaccia di programmazione di una applicazione) da integrare nel proprio sito web per consentire pagamenti online con StancerPay. La società fornisce anche un link di pagamento per la raccolta remota (SMS, email, QR Code o social network).

Il venditore che si registrerà al servizio riceverà anche un terminale di pagamento (POS) dotato di una SIM card Free Mobile per i pagamenti in negozio o in roaming. Quest’ultimo è gratuito se si effettua un minimo di 150 transazioni al mese, in caso contrario verrà addebitato un costo di 15 euro al mese.

“Abbiamo realizzato L’Alter Ego di iliad nel mondo dei pagamenti. Stancer non è vincolante, è senza abbonamento ed è competitivo”, ha dichiarato George Owen, CEO di Stancer, aggiungendo che questa soluzione ha commissioni sui pagamenti di due o tre volte inferiori a quelle dei rivali.

Le transazioni effettuate tramite il terminale di Stancer, prodotto dalla società statunitense Verifone, saranno elaborate gratuitamente per importi inferiori a 7 euro. Le commissioni variabili per i pagamenti effettuati con una carta di credito dello spazio economico europeo ammontano allo 0,7%.

Per fare un confronto pratico, la commissione variabile proposta dalla statunitense Stripe, ammonta all’1,4%.

“Vogliamo evitare che i commercianti debbano rifiutare i pagamenti con carta quando gli importi sono troppo piccoli, a causa di commissioni troppo elevate”, ha riferito la filiale del Gruppo iliad.

Stancer punta a stravolgere il segmento delle soluzioni di pagamento, come Free ha fatto nelle telecomunicazioni in Francia. Nuovi attori stanno emergendo e facendo evolvere il mercato, come Apple Pay o diverse startup e iliad vuole essere tra questi.

Questo è il momento giusto per lanciare una soluzione di pagamento alternativa, siamo in un contesto economico in cui i margini di piccoli commercianti e liberi professionisti sono sotto stress. Speriamo di trovare una risposta a questo obiettivo – afferma George Owen.

L’Italia e la Polonia potrebbero essere i prossimi due paesi dove questa soluzione farà la sua comparsa. Se sarà così, non mancheremo di segnalarlo.


Commenta questa e le altre notizie sui nostri profili Facebook e Twitter o nella Community dedicata agli utenti iliad (che conta già oltre 14.000 iscritti).

Puoi seguire Universo Free anche su Google News, cliccando sulla stellina da app e mobile o alla voce “Segui“. Le notifiche in tempo reale con i nostri aggiornamenti e le ultime notizie, sono inoltre disponibili unendoti al nostro canale Telegram.

iliad community

Universo Free è anche una comoda Web App gratuita che puoi portare sempre con te, scaricala subito sul tuo smartphone. Per segnalarci novità, anteprime, nuove aperture di store iliad, scrivici direttamente da qui.

1 Response

  1. Davide ha detto:

    Mi sembra veramente un’ottima soluzione, che va ad aumentare la concorrenza in un mercato per me “stagno”, vedremo in futuro…

Commenta...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: