Rete iliad: in arrivo le prime installazioni 5G a Milano



Mentre proseguono i lavori sulla rete proprietaria di iliad un po’ in tutta Italia, va segnalata un’importante novità che riguarda la città di Milano.

Qui risultano presentati proprio ieri al SUAP (lo Sportello Unico per le Attività Produttive) diverse richieste di nuove installazioni di impianti 5G. Sì avete letto bene, nuovi impianti (o meglio, modifica di esistenti) per quella che sarà la futura rete 5G di iliad.

La prima segnalazione è dello scorso 11 gennaio e riguarda via delle Asole (zona via Torino/Duomo), in pieno centro a Milano.

iliad Milano DuomoNella giornata di ieri (primo febbraio) si sono aggiunte tre nuove pratiche presentate al SUAP di Milano, riguardanti tre diverse zone della città.

La prima, a due passi dal Parco della Resistenza, vicino all’Università Bocconi.

iliad Milano Bocconi

La seconda in Corso Indipendenza, zona Dateo, e l’ultima (per ora) in via Lorenteggio (non lontano dal quartier generale Vodafone).

Questo slideshow richiede JavaScript.

Si tratta dei primi riscontri pubblici “ufficiali”, che testimoniano come iliad sta puntando decisamente anche su questa nuova tipologia di rete, su cui stanno iniziando ad investire (dopo l’asta dello scorso autunno) tutti gli operatori mobili italiani.

LEGGI ANCHE: E’ andato in porto l’accordo tra iliad e INWIT

Anche se non sempre è facile reperire questi aggiornamenti, non è da escludere che ci siano situazioni simili anche in altre città italiane. Non mancheremo comunque di scriverne se ci fossero ulteriori riscontri (e come sempre, potete inviarci anche le vostre segnalazioni via mail).


Rimani aggiornato con le nostre news e anteprime esclusive, unisciti alle migliaia di persone che hanno scelto di ricevere le notifiche in tempo reale dal nostro canale Telegram oppure scarica la nostra Web App o seguici sui social: Facebook | Twitter | Google+

5 Risposte

  1. Betty ha detto:

    Ma esiste uno smartphone 5g in vendita oggi nei negozi fisici a prezzi umani? Ci toccherá una maggiorazione mensile come fa Vodafone a 5€ per usufruire del suo 4.5g e recuperare l’investimento del 5g? A chi giova sapere che a brevissimo avremo il 5g se poi non ne usufrirá quasi nessuno, visti i costi complessivi quasi proibitivi? Di sicuro Iliad non é arrivata per fare beneficienza e prima o poi dovrá pur iniziare a guadagnare, é la logica commerciale.

  2. kasbabir ha detto:

    Dove abito io non arriva neanche il segnale 3G , credo che sia più giusto fare arrivare prima il segnale 3G e 4G in tutta Italia invece di passare al 5G solo in alcune zone

    • Betty ha detto:

      Ma questo é lampante Kasbabir, é ovvio che sarebbe ridicolo se per esempio la BMW ( é un banalissimo esempio a caso) decidesse di entrare in Formula 1 investendoci, mentre dai suoi stabilimenti licenziasse 30.000 dipendenti. Prima si sistemano le cose che vanno sistemate in modo che siano perfette, poi si va sui fronzoli. A meno che… I fronzoli diano tanta ma tanta redditivitá finalmente, impostando un prezzo di vendita del 5g intorno ai 10-12€ al mese. Come sta facendo ora Vodafone con i suoi 5,99€ di base + 5€ per il 4.5g, guardacaso 11€ al mese, che donano il 33% dell’importo di utile a sim.
      Nessuno mi dá ancora risposta riguardo ai telefoni 5g? Redazione, avete info in merito?

      • c.la ha detto:

        ti rispondo io sui telefoni 5G. Per ora ne sono stati annunciati alcuni (di marche cinesi perlopiù) al CES di Las Vegas, a fine Febbraio al MWC ci saranno diversi annunci di telefoni 5G tra cui si ipotizza Samsung.

        Molte fonti dicono che il prossimo iphone di Apple non avrà il 5G.

        I primi telefoni dovrebbero essere in commercio in estate o a settembre.

        Non aspettarti prezzi inferiori a 1000 € per un 5G quest’anno, i telefoni 5G saranno tutti top di gamma.

        Personalmente penso che prenderò un 5G fra un anno e mezzo, nell’estate 2020, quando copertura e prezzi dei telefoni saranno più ragionevoli (si spera)

        • Betty ha detto:

          Grazie c.la! Ora ne so di piu! Per cui questo super veloce 5g con l’inizio di nuove installazioni a Milano, ora non serve a nulla. Ma probabilmente queste installazioni saranno utili quando la copertura sará maggiore e gli smartphone 5g scenderanno di prezzo. Per lo meno questa volta Iliad ha tutto il tempo di testare il suo prodotto per dare il meglio di se stessa, invece di esordire (come ha fatto a fine maggio) infilandosi in accordi con wind/tre con scarsa qualitá offerta all’utente.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: