La rete unica Wind Tre raggiunge 30 province italiane, vantaggi anche per i clienti iliad


Continua ad espandersi la rete unica Wind Tre, che ora raggiunge 30 province e porterà vantaggi su copertura e prestazioni non solo ai clienti dei due gestori (ora fusi in un’unica identità societaria) ma anche a quelli di iliad (a cui per il momento si appoggia).

Dagli aggiornamenti pubblicati sulla mappa presente sia sul sito web ufficiale di Wind così come quello di Tre, si è passati dalle 22 province coperte a gennaio 2019 alle attuali 30.

Alle già segnalate Alessandria, Asti, Biella, Novara, Vercelli, Milano, Monza e Brianza, Trieste, Modena, Bologna, Rimini, Ascoli Piceno, Prato, Teramo, Terni, Bari, Crotone, Cosenza, Vibo Valentia, Agrigento, Medio Campidano e Carbonia Iglesias, ora si aggiungono Verbano Cusio Ossola, Venezia, La Spezia, Caserta, Catanzaro, Enna, Caltanissetta e Ragusa.

In queste città i lavori di unificazione della rete sono stati portati a termine, il che significa che potenzialmente tutti i clienti potranno usufruire di miglioramenti delle prestazioni e della rete 4.5G che, almeno dal punto di vista tecnico, è già attiva.

Potenzialmente, perché come segnalato anche nel precedente aggiornamento, in realtà manca ancora una vera e propria ottimizzazione in diverse città, quindi per ora speedtest “da record” saranno disponibili solo in alcune zone.

Tra le “new entry” segnalate sul sito Wind Tre, diversi clienti iliad hanno segnalato speedtest interessanti, come a:

  • Marghera (VE) con velocità di 260 Mbps in download
  • Marcon (VE) 183 Mbps
  • Mestre (VE) 156 Mbps
  • Chioggia (VE) 121 Mbps
  • Caserta 115 Mbps
  • La Spezia 113 Mbps
  • Caorle (VE) 102 Mbps
  • Catanzaro 88 Mbps

Questi sono solo alcuni esempi, se nelle province segnalate avete notato un miglioramento delle prestazioni, potete inviarci i vostri speedtest su utenze iliad, nella nostra sezione dedicata.

Consulta oltre 400 speedtest iliad | Invia il tuo speedtest


Rimani aggiornato con le nostre news e anteprime esclusive, unisciti alle migliaia di persone che hanno scelto di ricevere le notifiche in tempo reale dal nostro canale Telegram oppure scarica la nostra Web App o seguici su Facebook e Twitter

7 Risposte

  1. Giulio ha detto:

    Alla Spezia, almeno nella zona dove abito, le prestazioni sono scese di livello a tal punto che la copertura in 4G è quasi assente, mentre prima avevo 3 tacche!

  2. Salvo ha detto:

    Si, è vero. Qui a Lecce è soprattutto nel basso Salento il segnale di qualsiasi gestore è molto debole. A mio avviso è opportuno e doveroso intervenire al più presto possibile. Chissà perché ma il Salento è sempre il fanalino di coda, la cenerentola d’Italia.

  3. Rosario Bergamo ha detto:

    A Lecce e provincia fanno schifo tutte e due.Compresa la linea fissa Infostrada che viaggia a 2.3 gb

  4. Giovanni Di Stefano ha detto:

    Peccato che in molte zone è satura, adesso che hanno potenziato l’accesso radio, ci vuole più banda a monte, specialmente nelle centrali TIM, bisogna installare kit Vula o di trasporto da almeno 10Gbps, se si vuole trasportare efficientemente il traffico mobile e anche quello fisso.

  5. Windfeuer ha detto:

    Speriamo si diano una mossa su Torino :/

  6. Paolo Robbiano ha detto:

    Non ho capito se ci si riferisce solo al capoluogo o all’intera provincia. Da me comunque con rete unica è migliorata ma non in modo significativo!

Commenta...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: