Iliad e Nokia insieme per lo sviluppo della rete 5G in Italia (dal 2020)



Iliad ha annunciato questa mattina un accordo strategico con Nokia, primo vendor europeo, per lo sviluppo della sua rete 5G in Italia.

iliad 5g asta

Nokia, già partner del Gruppo Iliad per lo sviluppo della sua rete mobile 3G/4G in Italia e in Francia (in quest’ultimo caso dal 2010), accompagnerà il Gruppo anche nello sviluppo della sua rete 5G, spiega la società francese.

Scegliendo Nokia – prosegue il comunicato – il Gruppo ha puntato sulla tecnologia europea e sull’indipendenza strategica. Iliad sta sviluppando una rete mobile di ultima generazione su tutto il territorio italiano con l’obiettivo di offrire ai suoi utenti la migliore esperienza mobile.

Lo sviluppo del 5G inizierà nel 2020 e, in linea con l’ambizione del Gruppo, porterà la migliore connettività mobile a quasi 17 milioni di clienti mobili in Francia e in Italia.

Nokia, come abbiamo segnalato ad inizio anno su queste pagine, è anche partner per lo sviluppo del 5G di Salt Mobile, il terzo operatore mobile svizzero il cui controllo è detenuto da Xavier Niel (fondatore di Free e del Gruppo Iliad) tramite la sua holding personale NJJ.

fonte: comunicato stampa


Rimani aggiornato con le nostre news e anteprime esclusive, unisciti alle migliaia di persone che hanno scelto di ricevere le notifiche in tempo reale dal nostro canale Telegram oppure scarica la nostra Web App gratuita o seguici su Facebook e Twitter

6 Risposte

  1. Mauri ha detto:

    Domando, ci sarà Il Volte su rete Iliad ?

  2. Mercedes ha detto:

    .., sarebbe importante e più razionale, completare la rete 4 G, poi magari passare al 5 G – diversamente saranno zoppe tutte e due.

    • Redazione ha detto:

      Possono fare tranquillamente entrambe le cose, tanto per molti anni ancora potranno appoggiarsi alla rete Wind Tre dove non copriranno direttamente.

      • doomboy ha detto:

        Si, ma se continuano ad appoggiarsi alla rete Wind3, continuerà a persistere uno stato di cose per cui la qualità offerta è mediocre in molte situazioni, anche le periferie di grandi città… non è un caso se dopo 2M utenti raggiunti rapidamente, ci sia voluto un anno per il terzo milione e del quarto nessuno ancora fa parola… hanno rosicchiato molti utenti a Wind-3, ma ora non sembrano fare più i progressi necessari a coprire i costi…

        • Redazione ha detto:

          Cosa vorresti, una crescita di un milione di clienti al mese? Hanno fatto numeri che nessun altro gestore ha mai ottenuto dopo la nascita e soprattutto in un mercato competitivo come quello italiano (senza dimenticare che quando sono nate Omnitel/Vodafone, Blu, Wind e 3 non esistevano gli operatori mobili virtuali). Oltretutto con TIM e Vodafone che con i loro virtuali Kena e ho. tirano fuori ripetutamente nuove offerte low cost riservate ai clienti iliad. E’ già tanto che riesca a crescere in un contesto del genere e non perda clienti.

    • doomboy ha detto:

      Verissimo. il 5G è una prospettiva secondo me un po troppo sovrastimata: per l’utente medio sarà una tecnologia inutilmente più costosa della 4G.

      Sarebbe meglio consolidare una rete che ancora zoppica ed ha frequenti apnee in periferia, lavorando in parallelo alla futura e necessaria rete 5G, ma senza bruciare le tappe.

Commenta...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: